MENU
Chiudi
03/10/2018

Arretrati negati ai vigili turnisti Scatta il ricorso: «Sono dovuti»

Messaggero Veneto - Donatella Schettini

Il tribunale ha dato ragione sul lavoro festivo ma non sui pagamenti pregressi Nove anni senza vedere un euro: gli agenti si affidano ai giudici d'Appello AVIANO
Donatella Schettini / AVIANOGli agenti turnisti della polizia locale di Aviano ricorreranno in Appello dopo la sentenza del tribunale di Pordenone che aveva dato loro ragione sul lavoro festivo, ma non aveva previsto gli arretrati per il pregresso. Intanto il comandante Filippo Pitton è pronto a fare le valigie.La controversiaLa controversia si trascina da qualche anno. Gli agenti hanno chiesto il rispetto di una legge del 1949 che stabilisce il diritto di astenersi dal lavoro nelle undici festività civili e religiose durante l'anno. La norma ad Aviano è stata rispettata sino al 2008: dall'anno successivo, secondo l'ufficio personale (all'epoca convenzionato con il Comune di Porcia) non era più in vigore. Gli agenti, quindi, hanno lavorato in queste giornate senza possibilità di rifiutarsi e senza un riconoscimento economico, nonostante sia normalmente garantito il riposo compensativo. Nel 2016 era intervenuta una sentenza della Cassazione: ha stabilito che l'astensione dal lavoro sia un diritto soggettivo e come tale non comprimibile. Naufragati i tentativi di conciliazione, si è arrivati in giudizio. L'8 marzo il giudice del lavoro di Pordenone aveva riconosciuto il diritto degli agenti di astenersi dal lavoro, stabilendo che nulla spetta per il periodo, più di 9 anni, in cui hanno prestato servizio senza percepire quanto dovuto.Il ricoRsoDopo il deposito delle motivazioni della sentenza, gli agenti hanno presentato istanza alla Corte di Appello di Trieste chiedendo di riformare la sentenza del giudice pordenonese nella parte in cui stabilisce la negazione del diritto al pregresso per il lavoro dei 9 anni precedenti. Il Comune, dal canto suo, non ha impugnato la sentenza che gli ha dato torto sull'applicazione della norma. Ora la parola passa ai giudici della Corte d'Appello, chimati a stabilire se gli agenti abbiano diritto agli arretrati.Il trasferimentoUn addio eccellente al municipio è previsto a breve. A lasciare l'incarico sarà il comandante della polizia locale, Filippo Pitton. Ha vinto il concorso per analogo incarico a Spilimbergo ed è in attesa dell'autorizzazione alla mobilità da parte del Comune di Aviano. Un addio eccellente per il comandante, stimato e apprezzato non solo in ambito municipale. Si aprirà, quindi, un bando per la mobilità per individuare il successore. L'ufficio attualmente è composto da cinque agenti, tra cui il vicecomandante. Il trasferimento si aggiunge ai numerosi altri registrati in municipio ad Aviano da diverso tempo questa parte. Da gennaio del 2019, almeno in teoria, il comando dell'ufficio dovrebbe passare al Comune di Fontanafredda: occorrerà vedere quali saranno le decisioni dell'amministrazione De Marco. -- BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore