scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
20/04/2021

Aree rurali Un bando da 2,5 milioni dalla Regione

Eco di Bergamo

Regione Lombardia ha aperto ieri il bando «Incentivi per lo sviluppo dei servizi in favore della popolazione rurale e delle imprese» con l'obiettivo di aiutare questi territori a mantenere i servizi essenziali e contribuire al loro rilancio. «Parte - ha detto il consigliere segretario dell'Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, Giovanni Malanchini - un bando da 2,5 milioni di euro destinato a contrastare lo spopolamento delle aree rurali lombarde attraverso il potenziamento o la creazione ex novo di servizi essenziali in ambito sociosanitario, culturale e ambientale. Le domande per accedere ai fondi vanno presentate da Comuni, Enti pubblici, associazioni e fondazioni e devono riguardare i servizi essenziali nel campo dei trasporti, negozi di prossimità, assistenza domiciliare, asili nido, servizi alle famiglie nonché di attività volte alla divulgazione e al passaggio generazionale del patrimonio culturale e delle tradizioni delle popolazioni rurali».

«Da parte di Regione Lombardia - ha concluso Malanchini - resta alta l'attenzione verso il ruolo chiave rivestito da questi custodi delle tradizioni e del territorio, attraverso una significativa iniezione di risorse, agevolando così anche il futuro insediamento di famiglie e coppie desiderose di uno stile di vita più a misura d'uomo». Tutte le informazioni sono consultabili sul sito di Regione Lombardia nella sezione dei «bandi aperti».A. Ta.