scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
08/06/2021

Archiviazione Scontro tra sindaco e democratici

Il Tirreno - Luca Basile

appalti comunali
pietrasanta. L'inchiesta sugli appalti comunali affidati alle ditte riconducibili al sindaco Alberto Giovannetti finisce con un'archiviazione e il Pd, firmatario con i suoi referenti dell'esposto che ha innescato l'inchiesta, finisce nel mirino del primo cittadino. «Chi ha formalizzato l'esposto in questione, mi riferisco a Forassiepi, Neri e Conti, farebbe bene a dimettersi e a pagare le parcelle degli avvocati, che oggi ricadono sulla comunità», le parole di Giovannetti. Con il Pd che, invece, rivendica «l'azione politica svolta per interrompere una prassi che si stava consolidando in base alla quale aziende legate al sindaco prestavano attività lavorative retribuite al Comune da lui amministrato. A noi, a differenza di Giovannetti e compagnia, non interessano le condanne - dice il partito - bensì interrompere un malcostume che non depone a favore del buon nome della città. E questo lo abbiamo ottenuto: il sindaco è stato costretto a dichiarare pubblicamente che le sue ditte non lavoreranno più per il Comune. Vedremo e verificheremo se ha detto il vero. La normativa al riguardo delle incompatibilità è purtroppo farraginosa e legata ad aspetti temporali del protrarsi delle prestazioni, un filo sottile tra ciò che è lecito e ciò che non lo è. Per noi aldilà di tutto rimane chiaro che un sindaco non può lavorare per il proprio Comune, un concetto non scontato per tutti, ma pensiamo che lo sia per un normale cittadino. Ringraziamo i nostri consiglieri e il nostro segretario per l'azione di controllo democratico che hanno svolto». E a Facebook affida il proprio pensiero il capogruppo dem Ettore Neri: «L'ipotesi di reato era stata ipotizzata dagli inquirenti e non dagli esponenti. Noi firmatari dell'esposto abbiamo semplicemente segnalato una serie di fatti, che le indagini hanno confermato essere veri, e chiesto alla Procura di verificare se questi fatti comportassero una illegittimità o illegalità. Di fatto l'inquirente conclude per l'archiviazione perché nel momento della autodichiarazione del sindaco gli affidamenti alle aziende del Sindaco da parte del Comune erano già stati fatti. A chi vuole leggere oltre le apparenze, è già emerso chiaramente che la normativa vieta agli enti pubblici di affidare appalti alle ditte dei loro amministratori e dei parenti degli stessi. E Rimane il fatto che i grossi problemi politici e amministrativi rimangono e la maggioranza traballa sempre più». --Luca Basile© RIPRODUZIONE RISERVATA