MENU
Chiudi
06/01/2019

Aprirà in estate il cantiere di Villa Zucca in via Verdi

La Stampa

primo esempio di housing sociale A novi
Il cantiere di Villa Zucca a Novi partirà in estate. Lo annuncia il vicesindaco Felicia Broda ricordando che sarà il primo esempio di housing sociale in città. Nell'edificio di via Verdi, donato dalla famiglia Zucca al Comune, sono previsti quattro alloggi, tre dei quali destinati a giovani coppie e uno agli anziani, per attuare un progetto di «badante di condominio» grazie al quale i giovani potranno dare una mano agli anziani, accompagnandoli dal medico o a fare commissioni.

L'appalto sarà affidato in primavera e sarà finanziato con i fondi ricavati dalla cessione ai privati della farmacia comunale. «La parte più consistente - spiega Broda - era stata destinata alle scuole cittadine per interventi in materia di sicurezza degli edifici. L'altra parte è andata invece a Villa Zucca, integrata dalle somme ottenute grazie alla partecipazione a un bando promosso dalla Compagnia di San Paolo». La fondazione, approvando il progetto di housing sociale, conferirà a Novi 180 mila euro.

«L'appalto - dice Felicia Broda - partirà entro fine maggio per un progetto che mira all'integrazione sociale e generazionale, in linea con il lascito della famiglia anticamente proprietaria dello stabile». Il Comune, da parte sua, per completare il recupero della villa spenderà circa 50 mila euro.

Al piano terrà dell'edificio di via Verdi sarà inoltre allestita una ludoteca aperta, che verrà aperta anche ai bambini delle scuole. Rispetto alla proposta avanzata dall'associazione Avanti Novi e supportata da una petizione, di realizzare un parcheggio abbattendo la villa, Broda spiega: «Il nostro progetto rispetta il lascito della famiglia Zucca». g. c.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore