scarica l'app
MENU
Chiudi
18/07/2020

«Appalto truccato in Lombardia» Un caso i commercialisti indagati

Corriere della Sera - Giuseppe Guastella

Polemiche sulla vicinanza alla Lega. Salvini: querelo chi mi associa a chi non conosco
milano
Grazie a un appalto truccato per l'acquisto della sede di Lombardia film commission, gran parte degli 800 mila euro stanziati dalla Regione sarebbero finiti nelle tasche di tre commercialisti molto vicini alla Lega che ora sono indagati per turbativa d'asta e peculato nell'inchiesta della Procura di Milano che ieri ha portato all'arresto di un prestanome coinvolto, e indagato, nell'affare il quale ha tentato di estorcere 30 mila euro ai professionisti minacciandoli di rivelare tutto alla stampa.

L'inchiesta del sostituto procuratore Stefano Civardi, coordinata dall'aggiunto Eugenio Fusco, parte dall'appalto per un capannone a Cormano, hinterland milanese, caldeggiato da Alberto Di Rubba, ex revisore contabile della Lega al Senato, che fino a metà 2018 ha presieduto su nomina della giunta a guida leghista l'ente che promuove film e fiction sul territorio regionale. Con Andrea Manzoni, ex revisore del Carroccio alla Camera, e Michele Scillieri, commercialista milanese nel cui studio nel 2017 era domiciliata la «Lega per Salvini premier», Di Rubba avrebbe ritagliato, dice l'accusa, l'appalto su misura per il capannone di proprietà della Andromeda srl di cui era amministratore Fabio Barbarossa, cognato di Scillieri, che l'aveva acquistato 11 mesi prima per la metà dalla Paloschi srl, amministrata da Luca Sostegni, altro prestanome di Scillieri. Alla Paloschi, in difficoltà e con un debito da 573 mila euro con il fisco, non sarebbe stato versato nulla. Spogliata dell'unico cespite, l'erario non ha potuto recuperare il credito. Incassava, invece, l'amministratore Sostegni sul cui conto personale Andromeda versava 260 mila euro, 250 mila dei quali venivano girati subito sul «Mandato N1200» della fiduciaria Fidirev di Milano dietro il quale per i pm c'era sempre Scillieri. L'ultimo giro riguarda gli 800 mila euro pagati dalla Regione ad Andromeda. Sono finiti a Di Rubba, Manzoni e Scillieri, si legge nel decreto con cui ieri la Guardia di Finanza di Milano ha perquisito gli studi e le abitazioni degli indagati. Circa 270mila euro sarebbero stati usati per ristrutturare il capannone prima della consegna, il resto avrebbe finanziato l'acquisto di due appartamenti in una zona esclusiva del lago d'Iseo o sarebbe stato versato alla fiduciaria, il cui presidente ieri è stato interrogato da Civardi e Fusco come testimone. Con una rogatoria, ora le indagini vanno a caccia di soldi anche in Svizzera. Nel 2018 gli studi di Manzoni e Di Rubba a Bergamo furono perquisiti nell'inchiesta sui 49 milioni di fondi elettorali della Lega.


Infine Sostegni. Si era rifugiato in Brasile nei mesi scorsi, quando la trasmissione Rai Report e il settimanale L'Espresso si erano occupati della vicenda del capannone. Rientrato in Italia, ed intercettato, avrebbe minacciato Scillieri, Manzoni e Di Rubba di rivelare ai giornalisti «il loro ruolo «nella pianificazione ed attuazione dell'operazione» se non gli avessero dato anche gli altri 30 mila euro dei 50 che gli avevano promesso. Le Fiamme Gialle lo hanno arrestato perché stava per fuggire ancora in Brasile. «Querelo chiunque accosti il mio nome a gente che non conosco. Coi diffamatori di professione ci vedremo in Tribunale», tuona il leader della Lega Matteo Salvini contro chi connette questa vicenda alla Lega.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'indagine

La Guardia
di Finanza
di Milano ieri ha sottoposto a fermo Luca Sostegni, prestanome accusato di aver partecipato ad una compravendita gonfiata di un immobile a Cormano ceduto alla Fondazione Lombardia Film Commission

Coinvolti nella vicenda anche tre commercialisti ritenuti vicini alla Lega

L'accusa è di peculato sui fondi della Regione Lombardia ed estorsione Sono indagati anche l'ex presidente della fondazione Alberto Di Rubba e il commercialista Michele Scillieri

Per un'ipotesi di turbativa, poi, è indagato Andrea Manzoni, altro commercialista Il leader leghista Salvini ha minacciato querele


Foto:

Tutte le notizie di politica con aggiornamenti in tempo reale, commenti, analisi, fotogallery e video