scarica l'app
MENU
Chiudi
11/07/2019

Appalto rifiuti, ribadita dal Tar Calabria l’ esclusione dalla gara della società Mea

Gazzetta del Sud

A Soverato dovrebbe ora sbloccarsil' iter concorsuale
Evidenziato il difetto di legittimazione, rimane in pista la Ecosistem La procedura di aggiudicazione dovrà ora ripartire dalla centrale unica di Soverato-Davoli
Sabrina Amoroso SOVER ATO Questa volta ha avuto ragione il Comune di Soverato. La sentenza del Tar Calabria mette un punto sulla vicenda che ha bloccato il bando perl' assegnazione del servizio di raccolta dei rifiuti in città. Il ricorso presentato control' ente perl' esclusione dalla gara della ditta Ecosistem Srlè improcedibile, sentenzia il Tar accogliendo la tesi difensiva dell' avvocato amministrativista soveratese Bruno Iovine, che ha curato gli interessi del Comune. La vicendaè complessae affonda le radici nell' iniziale esclusione dalla gara della ditta Mea, quella che attualmente gestisce il servizio di raccolta differenziata in virtù di una proroga dovuta ai ritardi nelle procedure di nuova assegnazione. Tutto si lega al bando iniziale in cui, trai requisiti di partecipazione, si era inserita la possibilità di effettuare non solo il servizio di raccolta dei rifiuti, ma anche quello di smaltimento. Una richiesta anomala, per cui la Mea aveva manifestato la necessità di avere dei chiarimenti ufficiali.L' intenzione era quella di consorziarsi in un' Ati (associazione temporanea di impresa) per mettere in retei servizi con una seconda impresa.A bloccarla, la risposta arrivata dal Cuc che aveva ritrattato il punto del bando, senza però averne la competenza. Di quil' esclusione della Mea e il suo controricorso su cui ieri il tribunale amministrativo si è espresso. La richiesta era quella di valutare il raggruppamento orizzontale con cui la Ditta Ecosistem aveva garantito il requisito legato allo smaltimento dei rifiuti. Secondo la Mea tale raggruppamento non si sarebbe potuto realizzare per mancanza di requisiti. Nella sua tesi " La Ecosistem non possiederebbe, in misura corrispondente alla sua quota di partecipazione (10%), il requisito del fatturato specifico in relazione ai servizi analoghi svolti nel biennio 2016/ 2017 né il requisito di capacità tecnicae professionale consistente nell' aver svolto un servizio di raccolta differenziata portaa porta". La causa era stata poi rimandata in attesa dell' esito dell' appello del ricorso sull' ammissione della Mea che il Consiglio di Stato ha risolto con una" sentenza confermativa della statuizione di prime cure". «Alla luce della definitività dell' esclusione della società M.E.A. - sentenzia il Tar- il ricorso proposto dalla stessa deve ritenersi improcedibile, in ossequio al granitico orientamento giurisprudenziale secondo cui" deve ritenersi inammissibile, per difetto di legittimazione,l' impugnativa dell'imp resa che sia stata esclusa dalla gara con provvedimento ormai inoppugnabile, non essendo essa più titolare di una situazione giuridica soggettiva meritevole di tutela anche nella sua prospettiva più attenuata dell' interesse strumentale alla ripetizione della procedura di affidamento». Rimane così la Ecosisteml' unica ditta ammessa al bando di gara che a questo punto il Cuc di Soverato dovrà portarea termine per garantire alla cittadina un servizio efficiente allo scadere dell' affidamento temporaneo. «Abbiamo contattato l' ufficio legale del Comune- spiega il sindaco Ernesto Alecci- per comprendere come procederee quali sianoi passaggi da espletare. Siamo stati ostaggio di questi contenziosi che hanno bloccatol'affidament o, ma comprendiamo che si possano scatenare dei giusti appetiti per un appalto così importante. Pare che ora la situazione si sia determinata in modo definitivo. Incontreremoi legalie la commissione per andare avanti. Dal canto nostro seguiremo quanto previsto dalla normativa». L' assessora all' ambiente Rosalia Pezzaniti in giornata si confronterà con il segretario comunale in attesa degli sviluppi sulla procedura di nuova assegnazione che dovrà ripartire dal Cuc Soverato- Davoli.

Foto: I mezzi della Manna in azioneL' attuale gestore escluso dalla competizione