scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
04/09/2021

Appalto pulizie nell’Asl 100 lavoratori in bilico “Un grave precedente”

La Repubblica - Federica Dibenedetto

Il servizio di igiene negli ospedali passerà ai privati. L'azienda: "Seguiamo tutte le procedure. I lavoratori saranno riassunti"
Servizi esternalizzati e personale in bilico. Sono un centinaio i dipendenti della Sanitaservice che si occupano della pulizia delle strutture dell'Asl Bt. Almeno per ora. Perché a breve sarà una società esterna a occuparsene, sulla base di una gara d'appalto della Consip, la centrale acquisti della pubblica amministrazione, che ha competenza esclusiva sui servizi di pulizia. Stando così le cose, se da una parte sembrerebbe scongiurato il rischio della perdita dei posti di lavoro del personale della Sanitaservice, potendo contare su contratti a tempo indeterminato, dall'altra, però, il passaggio degli stessi addetti all'impresa aggiudicataria potrebbe non essere semplice.
Anche in considerazione del fatto che questo rappresenterebbe un precedente che i sindacati non esitano a definire «pericoloso». «Il rischio è che possano essere esternalizzati pure altri servizi - dice Santo Mangia, referente dell'esecutivo provinciale dell'Usb - vanificando un percorso di oltre 10 anni, che invece ha sempre puntato all'internalizzazione». A questo, si aggiunge l'incognita delle nuove mansioni che dovrebbero essere assegnate ai dipendenti della Sanitaservice. «Soprattutto nel pieno dell'emergenza sanitaria - afferma Mangia - il personale in questione non si è comunque mai limitato esclusivamente alle pulizie, dedicandosi a molti altri servizi ausiliari. È necessario fare subito chiarezza sui loro nuovi compiti». Insomma, restano ancora molti nodi da sciogliere. Per questo, il segretario regionale della Fials, Massimo Mincuzzi, ha chiesto l'intervento del presidente Michele Emiliano, dell'assessore regionale alla Sanità, Pierluigi Lopalco e del direttore del dipartimento Salute, Vito Montanaro.
Intanto, il commissario straordinario dell'Asl Bt, Alessandro Delle Donne, la prossima settimana incontrerà i sindacati per chiarire gli aspetti della vicenda. «Questa situazione - spiega il manager - è ben nota sia alla Sanitaservice che alle sigle sindacali che partecipano a tutte le riunioni sul tema. Ritengo dunque infondata e ingiustificata ogni tipo di polemica. Stiamo seguendo le procedure previste dalle norme e abbiamo avviato una fase di confronto con la società aggiudicataria che dovrà produrre una valutazione economica. Tutti gli altri servizi garantiti da Sanitaservice non solo non sono in discussione, ma - conclude Delle Donne - sono persino destinati a crescere assieme alle altre attività che abbiamo già avviato o che sono in fase di attivazione». Adesso bisognerà attendere gli esiti della procedura.

Foto: kLa corsia Il reparto di un ospedale: nella Bat pulizie affidate a ditta esterna