scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
19/01/2021

Appalto mensa, il giudice dà ragione a Pellegrini

La Prealpina

Il Consiglio di Stato si è espresso sul servizio mensa comunale: l ' appalto è stato confermato alla ditta Pellegrini, che aveva vinto l ' appalto da 6 milioni di euro: la querelle legale andava avanti dalla fine del 2018. Dal canto proprio, il Comune si è sin dall ' inizio impegnato a far sì che la complessa vertenza in atto non avesse mai alcuna conseguenza sulle attività quotidianamente svolte per i tanti scolari che vi fanno riferimento. In precedenza, il Tribunale amministrativo regionale, sulla base del ricorso presentato da un ' altra azienda in lizza, aveva chiesto al Comune di riaprire la procedura della gara conclusasi con l ' assegnazione della ristorazione alla Pellegrini, che aveva a propria volta presentato un ricorso il Consiglio di Stato chiedendo sospendere l ' efficacia di quanto stabilito dal Tar. Il Consiglio di Stato, dopo aver accolto prima la richiesta di sospensiva, con la sentenza pubblicata lo scorso 8 gennaio, ha ribadito l ' assegnazione del servizio alla Pellegrini, riconoscendo in questo modo la correttezza del bando elaborato dal Comune, che prevede in sostanza una percentuale per i pasti preparati per altre realtà utilizzando il centro cottura dell ' ente locale. Un elemento, quest ' ultimo, oggetto di contestazione da parte dell ' azienda che aveva presentato il ricorso, secondo cui il bando avrebbe dovuto riguardare soltanto i pasti serviti alle scuole. Da ricordare che l ' appalto, da circa 6 milioni di euro per 3 anni, riguarda circa 400mila pasti per scolari che vanno dalle materne e delle primarie, mentre alcuni rientri facoltativi sono previsti alle medie. Sono compresi 10mila pasti a domicilio per le famiglie in difficoltà. In seguito a un ricorso, alla fine del 2018 il Tar aveva annullato la precedente gara indetta dal Comune, mentre il servizio era comunque sempre stato svolto. Successivamente era stato appunto presentato un ricorso al Consiglio di Stato, il quale aveva chiamato in causa persino la Corte europea in merito a alcuni aspetti tecnici e legali. L ' organo di giustizia internazionale aveva però alla fine chiamato nuovamente in causa il Consiglio di Stato, che salvo naturalmente altri eventuali nuovi colpi di scena, avrebbe finalmente messo la parola fine all ' intricata telenovela legale. L ' assegnazione definiva alla Pellegrini, la cui proposta economica era stata scelta proprio perché più conveniente per il Comune, comporterà infine anche un risparmio nei costi previsti per l ' importante attività da parte dell ' ente locale. Gianluigi Saibene © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Il Consiglio di Stato mette la parola fine a due anni di querelle legale


Foto: Il Consiglio di Stato ha finalmente sbloccato l ' appalto sulla mensa ( A rc h i v i o )