scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
07/04/2021

Appalto ingombranti, Asm insieme al Clir

La Provincia Pavese - Fabrizio Merli

Via Donegani e il consorzio lomellino spenderanno quasi 900mila euro per il trasporto e lo smaltimento in discarica pubblicato il bando
Fabrizio Merli / paviaPer trovare una ditta che trasporti e smaltisca i rifiuti ingombranti, Asm Pavia ha bandito una gara insieme al Clir, il Consorzio lomellino per i rifiuti. L'importo è di poco inferiore ai 900mila euro.il termineLe offerte dovranno essere presentate entro le 12 del prossimo 16 aprile. L'appalto è suddiviso in due lotti.Il primo riguarda Asm Pavia Spa e ha come oggetto iltrasporto e il trattamento dei rifiuti ingombranti (mobili, grandi elettrodomestici, reti per i letti ecc.). La raccolta, dunque, resterà di competenza di Asm Pavia; chi si aggiudicherà l'appalto dovrà andare a prendere i rifiuti alla piattaforma di Montebellino e provvedere al trattamento, quindi, in genere, all'avviamento a discariche autorizzate. Il contratto avrà una durata di 12 mesi e la base di gara è di 550mila euro. È prevista anche la possibilità di prorogare il servizio per ulteriori 6 mesi, con un prezzo di 275mila euro. Il costo del materiale è fissato in 220 euro alla tonnellata e si stima di raccoglierne 2.500 tonnellate all'anno. Il contratto vieta eventuali subappalti. Il secondo lotto dell'appalto, invece, riguarda il Clir, consorzio lomellino incenerimento rifiuti.In questo caso, oggetto dell'appalto è il solo trattamento dei rifiuti ingombranti, mentre della raccolta e del trasporto continueranno a occuparsi gli addetti del Clir. La durata del contratto è stata fissata in 8 mesi con un importo a base di gara di 338mila euro. Anche in questo caso l'incarico potrà essere prorogato per altri 4 mesi al costo di 156mila euro. La previsione è quella di raccogliere 1.300 tonnellate di rifiuti ingombranti in 8 mesi con un costo, per tonnellata, di 260 euro. L'incarico, come detto, riguarda il solo trattamento, ma nel caso si rendessero necessari trasporti il bando stabilisce che il punto dal quale calcolarne i costi sia il Comune di San Giorgio Lomellina.quasi mille tonnellateGli importi sono parametrati alla realtà dei territori. Nella sola città di Pavia, infatti, ogni anno si raccolgono tra le 900 e le mille tonnellate di rifiuti ingombranti, tenendo conto si di quelli che vengono ritirati a domicilio che di quelli che, gettati nei campi o abbandonati sulle sponde del Ticino, devono essere recuperati dagli addetti di Asm. Se al territorio comunale di Pavia si aggiungono gli altri 40 Comuni serviti dall'azienda di via Donegani, si comprende come le 2.500 tonnellate all'anno possano essere agevolmente raggiunte. Del tutto simile il bacino d'utenza del Clir: la società lomellina, infatti, gestisce la raccolta dei rifiuti in una quarantina di Comuni. --© RIPRODUZIONE RISERVATA