scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
20/07/2021

Appalto in Fiera, aggiudicazione annullata

Gazzetta del Sud

Clamorosa sentenza del Cga che ribalta la decisione del Tare impone all' Autorità portuale di assegnare la gara alla seconda impresa
I lavori erano in corso da sette mesi, con la demolizione dell' ex Teatro, prima dello stop imposto dal ritrovamento di ordigni.E ora al Consorzio Stabile dovrebbe subentrare la Jonica 2001 Vengono dati 45 giorni all' Authority per valutare i requisiti dell'imp resa arrivata secondae per assegnarlei lavori
LucioD' Amico E ora? La sentenza del Consiglio di giustizia amministrativa ribalta clamorosamentel' esito della garad' appalto per il progetto di riqualificazionee rifunzionalizzazione degli uffici, dell' ex Teatro edel Padiglioned' ingresso della Fiera di Messina, annullandol' aggiudicazione al Consorzio Stabilee aggiudicandol' appalto al raggruppamento di imprese Jonica 2001-Sorbello-Cocer. Decisione" choc" perché il cantiere nella cittadella fieristicaè aperto da mesi e, dopo la demolizione dell' edificio che ospitava il Teatroe dopo lo stop imposto dal ritrovamento di ordigni bellici, proprio in questi giornii lavori erano ricominciati. E ora? Bella domanda...L' Autorità di sistema portuale dello Stretto si trova in grave difficoltà, tenendo conto che anchel' altro importante appalto- quello relativo alla ristrutturazione dei Padiglioni vincolati- siè interrotto el' impresa aggiudicataria, che aveva già completato gran parte dell' opera, ha dichiarato la propria indisponibilitàa proseguirei lavori, presentando denuncia all' autorità giudiziariae richiesta di risarcimento danni. Avrebbero dovuto esserei due interventi simbolo del recupero del quartiere fieristico, sta accadendo il contrario. La controversia tra imprese, conclusasi con la sentenza del Cga, riguarda la gara indetta dall' Autorità portuale con bando pubblicato il 28 dicembre 2018e un importoa base d'asta fissato in 9.885.895 euro. Nella seduta pubblica del 22 novembre 2019 la Commissione ha stilato la graduatoria finale con il Consorzio Stabile al primo posto, con il punteggio complessivo di 91,19; al secondo posto il raggruppamento Jonica-Sorbello-Cocer con 89,79. Uno scarto, dunque, di 1,40 punti.L' aggiudicazione definitivaè avvenuta nel dicembre 2020. Ma gli atti di gara sono stati impugnati dalle imprese arrivate al secondo posto, assistite dagli avvocati AntonioCatalioto, GiuseppeLoPinto eFabio Cintioli. Il primo" round" era andato al Consorzio Stabile, visto che il Tar di Catania aveva rigettato il ricorso principalee dichiarato improcedibile quello incidentale. Maè anche vero che lo stesso Tribunale amministrativo aveva deliberato di trasmettere gli atti alla Procura della Repubblica, in caso si ravvisassero elementi di altra natura.A distanza di ben7 mesi dall' aggiudicazione, il Cga accoglie il ricorso principale, determinando l' immediato annullamento dell' assegnazione al Consorzio Stabile. E ora? La rispostaa questa domandaè contenuta nello stesso dispositivo dell' ordinanza emanataal termine della camera di consiglio, presieduta dal giudice Fabio Taormina, coni consiglieri RobertoCaponigro, MariaImmordinoe Giovanni Ardizzonee con la consigliera estensore Sara Raffaella Molinaro. «Devea questo punto- scrive il Cga- essere esaminata la domanda di inefficacia del contratto già stipulatoe del subentro nello stesso dell' appellante. Ferma la necessità da parte della stazione appaltante di verificarel' effettivo possesso dei requisiti in capo alla ditta appellante, entrambe le domande (di inefficacia del contrattoe di subentro) vanno accolte. Non sono,infatti, state evidenziate specifichee obiettive ragioni ostative derivanti dallo stato di esecuzione del contrattoo da altre effettive circostanze che ostino al subingresso (il contratto risulta essere stipulatol'1 dicembre 2020a fronte di una previsione di durata di 330 giorni) né deve essere rinnovata laprocedura. Viene fissata la decorrenza dell' inefficacia del contratto già stipulato, al fine di lasciare alla Stazione appaltante un ragionevole lasso ditempo per completare la procedura di gara,a far data dal 45esimo giorno successivo alla pubblicazione dell' ordinanza. Entro tale arco temporale la Stazione appaltante procederà alle verifiche di legge nei confronti della società appellante e, in caso di esito positivo, all' aggiudicazione della gara». Per 45 giorni, in ogni caso, il cantiere in Fiera si ferma di nuovo...

Foto: Alla Fiera... dei ricorsi Tuttie duei cantieri simbolo del recupero della cittadella di viale della Libertà sono finiti nei guai