scarica l'app
MENU
Chiudi
18/06/2019

Appalto Boccherini Marchini: «Tutto regolare»

QN - La Nazione

LA POLEMICA
L'APPALTO di piazzale Boccherini, vinto dalla ditta Guidi e poi appaltato alla Del Debbio, continua a generare polemiche. L'ultima conferma è arrivata dalla commissione Lavori Pubblici che ha di nuovo affrontato la questione dell'appalto, duramente contestato da parte del centrodestra riguardo alle entità del subappalto e per la presenza costante sul cantiere dei soliti operai, che, secondo alcuni, erano legati alla Del Debbio, ovvero alla ditta a cui è stato subappaltato il lavoro e che non può comunque andare oltre il 30% del totale. Accuse che l'assessore ai Lavori Pubblici Celestino Marchini ha rigettato duramente, negando ogni tipo di irregolarità e preannunciando anche possibili azioni legali. «E' tutto regolare - ha spiegato - e non sono un mistificatore come sostenuto da alcuni consiglieri di opposizione. Sono amareggiato, anche perché si mette in dubbio il lavoro dei nostri tecnici: siamo alle fake news. L'appalto alla ditta Guidi ha previsto un subappalto e non ci sono stati sforamenti oltre il 30%. Quanto agli operai, va aggiunto che alcuni dipendenti della Del Debbio sono stati distaccati, e dunque per un periodo sono diventati operai della Guidi, che ci ha invitato a prendere posizione per difendere il suo buon nome». Quella degli operai distaccati, e quindi temporaneamente diventati dipendente della ditta che ha vinto l'appalto è stata una delle novità emerse. Tra cui, come sollecitato dal consigliere 5 Stelle Massimiliano Bindocci è stato confermato che non ci sarebbero livelli di inquinamento legati alla bonifica mai terminata dell'ex officine Lazzi. «QUANTO ai tempi di realizzazione del sottopasso ciclopedonale, potrebbe essere rispettata la scadenza per Lucca Comics, salvo eventuali complicazioni», ha aggiunto Marchini. Dalle opposizioni è invece giunta la richiesta di fornire tutta la documentazione citata durante la seduta dall'assessore e dai tecnici comunali. «Nessuna illazione - ha spiegato Nicola Buchignani di Fratelli d'Italia - i dubbi sul cantiere possono essere chiariti solo venendo in commissione». «Attendiamo la documentazione e comunque va verificato cosa c'è scritto e cosa risulta - ha aggiunto Remo Santini di SìAmoLucca - l'assessore non ci può chiedere di essere d'accordo con la sua posizione a prescindere». Fabrizio Vincenti