scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
08/09/2021

Appalto al fratello del sindaco Stracuzzi: io estraneo alla gara

Gazzetta del Sud

Il Museo del maree della pesca previstoa Giardini Naxos
Sottolineata la correttezza della procedura
Emanuele Cammaroto GIARDINI NAXOS Dopo le polemiche scoppiate in questi giorni, il sindaco Giorgio Stracuzzi prende posizione ufficialmente sul caso della discussa determina peri servizi di progettazione del Museo del maree della pesca,a cui vennero invitati dagli ufficia presentarsi tre dittee tra questel' unica che rispose all' appello fa riferimento al fratello del primo cittadino, Antonio Maria Stracuzzi. La questione riguarda la previsione di una variante relativaa un progetto di riqualificazione dello scalo di alaggioe per la realizzazione di uno spazio attrezzato che faciliti l' aggregazionee la socializzazione, nell' area del molo Saja di Giardini Naxos da destinare alla realizzazione di un museo. «In relazione alle notizie secondo cui il sottoscritto rischierebbe la decadenza per la partecipazione del fratello alla gara per la progettazione, direzione lavorie coordinamento della sicurezza peri lavori di realizzazione del Museo del maree della pescae delle tradizioni marinare- spiega adesso il sindaco Stracuzzi- si ritiene opportuno precisare come stanno le cose. Il sindaco,l' Amministrazionee gli uffici comunali operano nel pieno rispetto della leggee delle norme sugli appalti. La procedura negoziata, con invitoa più ditte,oa più professionisti,è uno strumento per selezionarel' appalt atore di un lavoroo di un servizioo di una fornitura, che il Comune di Giardini ha sempre utilizzato nel rispetto della legge. Nello specifico, il sindaco non ha avuto alcun ruolo, non avendo alcuna competenza sullo svolgimento della gara di competenza esclusiva dell' Ufficio tecnico, il cui dirigente ha nominato un responsabile del procedimento. Dalla relazione sullo stato della procedura redatta dal responsabile dell' Ufficio in data odierna, si evince chiaramente l'estraneità ed il non coinvolgimento della parte politica sull' intero procedimento, mentre la stessa procedura nonè ancora definita poichél' Ufficio, nella fase di accertamento dei requisiti, ancora in corso, dovrà tral' altro verificare situazioni di inconferibilitào incompatibilità previste per legge. Mi preme altresì rassicurare- aggiunge Stracuzzi- chel' Amministrazione ha agitoe continuerà ad agire nel pieno rispetto della legalitàe della trasparenza». La gara in questione concernei "Servizi di Ingegneriao architettura, relativi alla progettazione esecutiva, direzione lavori, coordinamento della sicurezza in fase di progettazionee di esecuzione". Con determina degli uffici comunali (IV Settore-Ufficio tecnico comunale) del 28 luglio scorso,è stata indetta tale procedura da espletare mediare affidamento diretto con la consultazione di tre operatori. Su questa procedura (a ribasso d'asta) dell' importo di 26milae 829 euro, sono stati invitate le seguenti ditte: Arcidiacono Maria Elena, Odette Riganoe Stracuzzi Antonio Maria.L' unica offerta pervenuta poi telematicamente all' Ente- come si evince dall' apposito verbale dell' indagine di mercato-è stata quella di Antonio Maria Stracuzzi, fratello del primo cittadino, che ha presentato un' offerta di 25milae 614 euro (ribassod' asta del 4,53%). Le operazioni di gara sono state concluse nella mattinata del 10 agosto dalla commissione di gara presieduta da Giuseppe Leonardi, Antonella Culosoe Venerando Sgroi. Ora il sindaco ai difendee rimarca la sua «estraneità ai fatti» su un iter che- continua Stracuzzi- «non siè ancora conclusoe sul quale si andràa verificare se vi siano incompatibilit à». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Un casoa Giardini Naxos Il sindaco Giorgio Stracuzzi