MENU
Chiudi
03/08/2018

Appalto a Villa Lauri Non ci sarà la sospensiva

Corriere Adriatico

LA VERTENZA
MACERATA Il Consiglio di Stato ha respinto l'istanza di sospensiva chiesta dall'Università di Macerata in merito alla sentenza del Tar che annullava l'assegnazione dei lavori di ristrutturazione di Villa Lauri. A presentare il ricorso al Tar era stata la seconda ditta classificata che contestava in particolare il fatto che la ditta giudicata vincitrice aveva proposto infissi di materiale diverso (metallo e legno) rispetto a quello indicato dalla Soprintendenza, vale a dire soltanto legno. In particolare era stato accolto. Al riguardo la Soprintendenza non ha consentito le modifiche, di qui la decisione del Tar di annullare la delibera con cui si erano stati assegnati i lavori di ristrutturazione. A quel punto la ditta ricorrente aveva espresso la disponibilità a subentrare nell'appalto, ma l'ateneo aveva chiesto al Consiglio di Stato la sospensiva della sentenza di primo grado che nel frattempo era stata impugnata. Sospensiva che come detto, non è stata accolta. A questo punto. Allo stato attuale, dunque, Unimc potrebbe procedere all'aggiudicazione a favore della ditta ricorrente, anche se il braccio di ferro giudiziario non è concluso. Infatti, il prossimo 11 ottobre è prevista l'udienza al Consiglio di Stato relativa al ricorso contro la sentenza del Tar.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore