scarica l'app
MENU
Chiudi
07/05/2020

Appalti veloci anche con le leggi vigenti: arriva la guida dell ‘ Anac

Il Fatto Quotidiano

CANTIERI PIÙ RAPIDI
L ' ANAC la definisce una " R a ss e g n a ra g i o n a t a " ma in sostanza il vademecum di 13 pagine con le modalità di bandi e gare rapidi e agili in emergenza è soprattutto un modo per spiegare, a chi invoca un decreto che applichi il " modello G e n ova " su scala nazionale, che l ' iter per procedere in emergenza e velocità e semplicità esiste già. Eche è previsto proprio in quel codice degli Appalti che tanto si vuole sospendere. Si va dalla riduzione dei termini per l ' aggiudicazione di gara alla possibilità di ricorrere alla procedura negoziata senza pubblicazione del bando, che consente quindi di trattare direttamente con i potenziali contraenti e con un numero minimo di candidati. O, addirittura, permette di ricorrere all ' affidamento diretto ad un operatore economico preselezionato se risulti essere l ' unico in grado di consegnare le forniture necessarie. E ancora: l ' esecuzione anticipata delle prestazioni qualora si rischiasse " un grave danno all'interesse pubblico, dalla perdita di finanziamenti comunitari all ' ovviare a situazioni di pericolo per persone, animali o cose, per l ' igiene e la salute pubblica e per il patrimonio storico, artistico e culturale. Senza contare le autocertifiazioni per i subappaltatori (con controlli ex post) e la modifica del contratto durante il periodo di efficacia in caso di " circostanze impreviste e imprevedibili (compresa la sopravvenienza di nuove disposizioni legislative o regolamentari o provvedimenti di autorità od enti preposti alla tutela di interessi rilevanti) a condizione che la modifica non alteri la natura generale del contratto " .