scarica l'app
MENU
Chiudi
06/10/2020

Appalti transnazionali e rischio contagi

Il Sole 24 Ore - Massimilano Arlati e Luca Barbieri

L'esecuzione di contratti d'appalto e subappalto che presentino rischi di contagio da interferenza "esterna"costituisce un banco di prova per la tenuta del sistema di prevenzione e protezione di ciascuna impresa coinvolta, anche in considerazione della difficoltà di coordinamento delle disposizioni dettate in materia dal Protocollo 24 aprile 2020 con le prescrizioni ex articolo 26 del Dlgs 81/2009. L'esercizio di contrasto al rischio interferenziale di contagio è ancor più arduo quando nell'ambito di un appalto transnazionale il datore stabilito in Italia accolga nelle proprie pertinenze lavoratori inviati in regime di distacco da un appaltatore o subappaltatore stabilito in uno Stato non comunitario. - Il testo integrale dell'articolo su: quotidianolavoro.ilsole24ore.com