scarica l'app
MENU
Chiudi
07/12/2018

Appalti sospetti a Capistrello, Ciciotti si dimette

Il Messaggero

Il sindaco di Capistrello, Franco Ciciotti, già sospeso dal Prefetto, si è dimesso dall'incarico mentre all'Aquila davanti al Tribunale del Riesame era stata fissata l'udienza per discutere la revoca dei domiciliari. Il suo avvocato di fiducia, Antonio Milo, ha deciso di ritirare la richiesta «essendo venuti meno i presupposti-ha precisato- della misura cautelare nei confronti del sindaco Ciciotti. Inoltre ho già fatto richiesta di scarcerazione al Gip del Tribunale di Avezzano». «Ho rassegnato- ha dichiarato Ciciotti- le mie dimissioni. Voglio comunicare a tutta la cittadinanza che tale gesto è stato posto in essere al solo scopo di far valere al meglio le ragioni del mio operato che, e di questo sono convinto, la Magistratura, nei confronti della quale esprimo rispetto e fiducia, avrà certamente modo di valutare con maggiore serenità, tenuto conto che ogni azione ed ogni atto è stato da me sempre assunto nell'esclusivo interesse della comunità da me amministrata. Ringrazio tutti i miei elettori, amici ed amministratori che mi hanno supportato in questo difficile compito di amministrare una Comunità, che , evidentemente, ha al suo interno personaggi che perseguono unicamente lo sfascio e sterili polemiche di parte per puro calcolo politico o tornaconto personale. Un abbraccio a tutti».
© RIPRODUZIONE RISERVATA