scarica l'app
MENU
Chiudi
20/12/2018

Appalti senza gara, la soglia massima scende a 150 mila euro

Il Fatto Quotidiano

MARCIA INDIETRO
DA 200 MILA EURO a 150 mila euro. Questo è il frutto della mediazione interna al governo gialloverde sulla soglia per l ' affidamento diretto degli appalti pubblici. Nel vertice di domenica, su proposta della Lega, si era ipotizzata un tetto fino a 200 mila euro, ma poi il M5S ha frenato e la misura è stata limitata al 2019. Quindi per il prossimo anno - dovrebbe prevedere l ' e m e n d a m e n to finale alla manovra - " nelle more di una complessiva revisione del codice degli appalti " , per la Pubblica amministrazione sarà possibile affidare lavori senza gara non più sotto i 40 mila ma sotto i 150 mila euro. Tra i 150 mila e i 350 mila euro sarà, invece, possibile procedere " previa consultazione di tre o più operatori economici " . Con la misura il governo promette così di sbloccare i lavori nei Comuni per 6-7 miliardi l ' anno. L ' innalzamento della soglia che favorisce gli investimenti, rischia però di moltiplicare anche le inchieste giudiziarie. Ed è stato proprio il motivo che ha fatto storcere il naso ai Cinque Stelle che si sono opposti alla volontà della Lega di alzare la soglia di cinque volte in un solo colpo, ritenendo comunque di ovviare alproblema della legalità con la nuova legge Spazzacorrotti.