scarica l'app
MENU
Chiudi
29/02/2020

Appalti secondo il codice per Cdp Investimenti sgr

ItaliaOggi - ANDREA MASCOLINI

NON BASTA UN'AUTONOMA DETERMINAZIONE
Cassa depositi e prestiti Investimenti sgr (Cdp Investimenti sgr) deve applicare il codice appalti per affidare lavori. Lo ha precisato il Consiglio di stato, sezione quinta, con la pronuncia del 7 febbraio 2020 n. 964. Dopo avere premesso che non è sufficiente un'autonoma determinazione per fare applicare le disposizioni del Codice dei contratti pubblici per la selezione del contraente (cosiddetto autovincolo), ma è necessario un obbligo oggettivo e di legge, i giudici hanno ricordato che i soggetti tenuti all'applicazione del Codice dei contratti pubblici nella scelta del contraente sono le «amministrazioni aggiudicatrici e gli enti aggiudicatori» (art. 1, comma 1, dlgs n. 50/2016). Tra le «amministrazioni aggiudicatrici» sono ricompresi anche gli «organismi di diritto pubblico» i cui requisiti sono: in primo luogo che sia istituito per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale (cosiddetto requisito teleologico). Il che avviene se l'organismo è stato costituito da un soggetto pubblico appartenente al perimetro allargato della pubblica amministrazione, per dare esecuzione ad un servizio che è necessario perché è strettamente connesso alla finalità pubblica di quest'ultimo. In secondo luogo, si deve trattare di persona giuridica e in terzo luogo, di soggetto la cui attività sia finanziata in modo maggioritario dallo Stato e da altri enti pubblici, oppure la cui gestione sia soggetta al controllo di questi ultimi oppure il cui organo d'amministrazione, di direzione o di vigilanza sia costituito da membri dei quali più della metà è designata dallo Stato o da altri enti pubblici. La sentenza ha rilevato che Cdp Investimenti sgr è costituita da Cassa depositi e prestiti (che ha natura di organismo di diritto pubblico), che detiene il capitale nella misura maggioritaria del 70%, e da Acri e Abi. Pertanto, ha natura di organismo di diritto pubblico possedendo i requisiti cumulativamente richiesti dall'art. 3, comma 1, lett. d), dlgs n. 50/2016 e quindi è tenuta, nella scelta del contraente cui affi dare il contratto di appalto dei lavori, ad applicare il codice dei contratti pubblici, con conseguente appartenenza delle controversie insorte alla giurisdizione amministrativa esclusiva ex art. 133, comma 1, lett. e), n. 1) del codice di procedura amministrativa. © Riproduzione riservata