scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
03/08/2021

«Appalti lumaca con l’ufficio unico, Terre del Reno decide di lasciare»

QN - Il Resto del Carlino

TERRE DEL RENO «La Centrale Unica di Committenza del comune di Cento è bloccata a causa di problemi organizzativi e di personale carente e a causa della sostituzione solo parziale del dirigente che era andato in pensione. E' un problema che tutti i sindaci dell'alto ferrarese stanno valutando. Noi ci stacchiamo in attesa ed auspicando che possa ripartire dopo le elezioni». E' la descrizione della situazione fatta dal sindaco Roberto Lodi all'ultimo consiglio comunale dov'è stata approvata la convenzione temporanea con la Cuc di Ferrara. Problemi della Cuc centese che, a quanto detto, stanno destando preoccupazione in tutti i sindaci dell'alto ferrarese. «Per precauzione ci convenzioniamo fino al 31 dicembre 2022 - spiega - abbiamo tre grandi appalti da mettere a bando, ovvero il polo scolastico, quello sanitario e i nidi e non potevamo aspettare e rischiare di metterli in pericolo. Ci stiamo confrontando ed è un argomento sul tavolo di tutti i sindaci in quanto la Cuc non fa soltanto bandi per i lavori pubblici: se Cento rimane ferma, è un problema anche per loro perché l'impasse riguarderebbe tutte le gare d'appalto». E si guarda avanti. «Sui tavoli c'era la bozza di una convenzione gratuita con personale regionale in funzione della ricostruzione ma a causa del covid e delle vicissitudini del comune di Cento non è mai stata analizzata», conclude prosegue Lodi. Laura Guerra © RIPRODUZIONE RISERVATA