MENU
Chiudi
11/01/2019

Appalti, i dubbi di Bonecchi «Voglio controllare gli atti»

La Provincia Pavese - Selvaggia Bovani

Siglati con la Centrale di committenza di Garlasco e non di Varzi «Siglati con un ente a cui non eravamo associati» IN CONSIGLIO A VIGEVANO
VIGEVANO. Comune, dubbi sulla legittimità degli appalti. A sollevare il caso è stato Valerio Bonecchi, capogruppodella civica Per Vigevano, durante il consiglio comunale di mercoledì. «Il Comune aveva aderito alla Centrale unica di committenza di Varzi - ha detto Bonecchi - ma questa convenzione è scaduta il 31 dicembre il 2017. Nessuno si è chiesto se o come proseguire, o che cosa poteva succedere senza il rinnovo della convenzione. Va precisato che la Centrale unica di committenza (Cuc) è uno strumento fondamentale per svolgere funzioni appaltatrici da parte dei Comuni e solo a luglio 2018, l'assemblea dei sindaci ha preso atto della richiesta del Comune di Vigevano di appoggiarsi alla Cuc di Garlasco, approvandola. Qui si profila un elemento di illegittimità, perché secondo la convenzione, non è consentito ad Enti non associati, e Vigevano non era associato, di utilizzare "una tantum" la centrale di committenza di Garlasco per lo svolgimento delle gare d'appalto, salvo casi eccezionali opportunamente motivati rimessi comunque all'assemblea dei sindaci che deciderà quanto dovrà corrispondere il Comune non associato». E ancora: « Farò un accesso agli atti per vedere se tutti gli appalti sottoscritti dal 1 gennaio 2018 al 26 luglio 2018 da parte della Cuc di Garlasco avessero ottenuto l'ok della Conferenza dei sindaci e quanto ci sono costati appalti». Non solo. «Dal 26 luglio - prosegue Bonecchi - diventiamo membri della Cuc di Garlasco, ma il Comune di Vigevano concede spazi e personale per il lavoro della Cuc di Garlasco, che si occupa anche di altri Comuni, continuando però a pagare 5mila euro, una tantum. Insisto poi su un altro punto: nelle convenzioni con le Cuc, tra i compiti dell'Ente, e quindi del Comune interessato dall'appalto, c'è anche l'adozione del provvedimento di aggiudicazione definitiva dell'appalto, con relativa stipula del contratto e la consegna dell'oggetto dell'affidamento. Lo dico perché spesso sento attribuire, in merito ai lavori sul cavalcavia la Marmora, la responsabilità alla Cuc di Varese, quando invece era, ed è, del Comune». --Selvaggia Bovani

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore