scarica l'app
MENU
Chiudi
01/05/2020

Appalti, gare e servizi Mobilitati 100 milioni

Il Giornale di Vicenza

PROVINCIA. Il bilancio della stazione unica appaltante di palazzo Nievo
L'ente gestisce le procedure per oltre 60 amministrazioni Seguiti anche le pratiche di affidamento per Vi.abilità
Il nome è tecnico, "Stazione unica appaltante", ma dietro c'è un mondo fatto di cantieri, appalti e servizi per un valore economico complessivo di circa 100 milioni di euro. È questo infatti il valore complessivo delle gare avviate, molte delle quali concluse, dalla Sua di palazzo Nievo nel corso del 2019. «Cento milioni di euro - afferma il presidente della Provincia Francesco Rucco - che si traducono in opere sul territorio, servizi, forniture. Sono, quindi, persone che lavorano, aziende che producono, cantieri che vengono allestiti. Ossigeno per la nostra economia, tanto più necessario in questo periodo». Nonstante le difficoltà organizzative imposte a tutti i livelli dal Covid-19, l'attività della Stazione appaltante della Provincia non si è fermata. «È stata una forma di rispetto nei confronti del territorio e della nostra economia, perché, quando sarà possibile, tutto si possa riattivare». La sua vicentina è stata inserita anche tra le più attive sul piano nazionale. «Tanto da attirare anche enti e istituzioni da fuori provincia - conferma il consigliere provinciale delegato Marco Guzzonato - tra cui, ultimo in ordine di tempo, il Comune di Belluno con cui abbiamo sottoscritto la convenzione pochi giorni fa». La Sua di palazzo Nievo è anche soggetto aggregatore per gare di interesse regionale».Lo scorso anno si sono contati 65 comuni convenzionati, 62 vicentini, tra cui il Comune capoluogo, e 3 veronesi. A questi si aggiungono doversi enti. In totale sono state avviate 154 gare per quasi 72 milioni di euro. Con l'ufficio appalti e contratti e lavori pubblici, la Sua ha gestito anche 16 procedure di affidamento di lavori e servizi per conto di Vi.Abilità per oltre 12 milioni di euro. E poi ci sono le gare seguite per conto della Provincia, per un valore di circa 12,4 milioni di euro. Come soggetto aggregatore, l'azione più recente risale a giovedì scorso con la firma della convenzione della gara del "facility management" per le province di Venezia Padova e Rovigo. In sostanza «le amministrazioni pubbliche di queste tre province possono procedere direttamente con i contratti, senza necessità di indire una gara o altra procedura che abbiamo espletato noi per tutti. Un vantaggio sia in termini di tempo che di risorse», spiega Guzzonato. © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA