scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
18/05/2021

Appalti e progetti La Provincia diventa “casa dei Comuni”

Gazzetta di Mantova - Sa.Mor.

riforma delrio: il bilancio
La Provincia sempre più "casa dei Comuni" per supportarli in qualsiasi loro necessità, diventandone punto di riferimento per tutte quelle incombenze che da soli non riescono a sostenere. È il ruolo che Palazzo di Bagno ha via via assunto dopo la riforma Delrio che dal 2014 ne ha stravolto ruolo e funzioni. L'anno scorso, da quanto risulta dalla relazione allegata al conto consuntivo, la Provincia ha sviluppato i seguenti servizi per i Comuni: stazione appaltante unica, ufficio per gli espropri, ente per la formazione e riqualificazione del personale, supporto per trovare finanziamenti regionali, nazionali e comunitari, partner nelle progettazioni per partecipare a vari bandi e braccio operativo per le progettazioni relative alle infrastrutture e alla viabilità. Come stazione appaltante, la Provincia ha assicurato ai Comuni, anche durante l'emergenza sanitaria, sostegno e assistenza nella scelta delle procedure per affidare lavori, forniture e servizi, in certi casi facendo le gare per conto terzi. Sul fronte degli espropri, pratica sempre delicata e difficile da portare avanti soprattutto per un piccolo ente locale, la Provincia ha fornito consulenza e assistenza ad oltre 20 Comuni, assumendo gli atti di esproprio in nome e per conto degli stessi. Importante il supporto dato nel reperimento di finanziamenti. Palazzo di Bagno nel corso del 2020 si è dedicato alla concretizzazione del progetto dell'ufficio Europa, di cui è capofila con Anci Lombardia, Regione e Provincia di Brescia e il Comune di Mantova. L'obiettivo è quello di attivare anche nel Mantovano un ufficio al servizio dei Comuni capace di mettere a sistema le opportunità offerte dai bandi europei. Emblematiche le progettazioni con il Comune di Mantova per partecipare a quelli relativi al porto di Valdaro come "Smart ports" sullo sviluppo di soluzioni innovative per diminuire l'impatto ambientale dei porti europei, e "Cef Transports 2020" per candidare a finanziamento Ue la piattaforma intermodale Olmolungo. Infine la Provincia, nel 2020, ha studiato con i Comuni le criticità della rete stradale. --Sa.Mor.