scarica l'app
MENU
Chiudi
20/10/2020

Appalti Ataf, il giudice rimanda gli atti al pm

La Gazzetta Del Mezzogiorno

SETTE IMPUTATI ACCOLTA RICHIESTA DIFENSORI
LE INDAGINI Per tre volte - prima gip, quindi Tribunale della libertà e infine Cassazione rigettarono la richiesta di otto arresti L'INCHIESTA Ipotizzata la turbativa d'asta oppure l'abuso in atti d'ufficio, e l'induzione indebita a dare utilità o la corruzione Non condivide le contestazioni alternative e invita la Procura a riformulare la richiesta di rinvio a giudizio
L Di fronte a uno stesso fatto non è possibile la contestazione alternativa di due reati: l'ha detto il gup, che ha rimesso gli atti al pm perché riformuli la richiesta di rinvio a giudizio, decidendo se contestare agli imputati la turbativa d'asta oppure il meno grave l'abuso d'uf ficio; l'induzione indebita a dare/promettere utilità oppure la corruzione. Così l'ordinanza del gup Domenico Zeno nell'udienza preliminare a 7 imputati di cui il pm chiede il rinvio a giudizio in relazione a tre appalti dell'Ataf, l'azien da per i trasporti cittadini. Gli appalti del 2016/2017 riguardano la stipula dell'assicurazione «Rc auto» della flotta aziendale Ataf assegnata alla «GL Brokers» (2 imputati per turbativa d'asta o abuso); l'acquisto di 10 autobus dalle officine «Di Maio» (4 imputati per turbativa d'asta o abuso); l'affidamento triennale del servizio di manutenzione degli impianti antincendio di tre parcheggi alla «Geosolar costruzioni» (4 imputati per turbativa d'asta o abuso; e 3 imputati per induzione indebita a promettere utilità o il meno grave reato di corruzione). In attesa di giudizio ci sono sono Raf faele Ferrantino , 56 anni, foggiano, ex presidente Ataf, dimessosi dalla carica nel marzo 2018; Massimo Di Cecca , 53 anni, foggiano, ex direttore generale dell'azienda; Leonardo Ciuffreda , 44 anni, foggiano, funzionario Ataf; Sergio Giannini , 59 anni, foggiano, amministratore della «Geosolar costruzioni» e cogestore del ristorante cittadino «Tre Archi»; Marco Damiano , 45 anni, foggiano, amministratore della «Euroelettrik»; Giovanni Longobardo , 61 anni, di Napoli, titolare della società «Gl brokers»; Michele Di Maio , 51 anni, Avellino, amministratore delle «Officine Di Maio». Uscito dall'inchiesta Massimo Di Donna , pensionato deceduto a 75 anni a fine novembre 2019. In apertura dell'udienza gli avvocati Luigi Follieri, Michele Curtotti, Raul Pellegrini, Edoardo Cardillo e Bruno Botti hanno fatto presente al gup che, nella prospettiva di chiedere un eventuale giudizio abbreviato, vogliono conoscere l'esatta contestazione del reato: turbativa d'asta oppure abuso per 3 imputazioni; induzione indebita o corruzione per un'ulteriore accusa. Il pm ha replicato che la norma consente la contestazione del reato in alternativa. Il giudice ha unvece ritenuto che il capo d'ac cusa va riformulato in un senso (turbativa d'asta) o nell'altro (abuso d'uf ficio e corruzione); stesso discorso per la contestazione di induzione indebita a dare/promettere utilità, oppure corruzione. Da qui la decisione di rimettere gli atti alla Procura perché valuti quale accuse porre alla base di richiesta di rinvio a giudizio. Il pm ha due opzioni: far proprie le indicazioni del gup, riformulare il capo d'accusa e chiedere di nuovo il rinvio a giudizio dei 7 imputati; oppure insistere nella propria richiesta iniziale e ricorrere in Cassazione contro la decisione del gup. I tempi dell'inchie sta sono quindi destinati a allungarsi. L'inchiesta di Procura e Guardia di Finanza sfociò in perquisizioni eseguite il 25 gennaio 2018 nella sede dell'Ataf e nelle abitazioni e negli studi professionali di 5 indagati. Il 7 giugno successivo il gip del Tribunale dauno rigettò la richiesta dei pm di arrestare e mandare ai domiciliari 8 indagati; il 7 marzo 2019 il Tribunale della libertà di Bari rigettò l'appello del pm contro la decisione del gup, ribadì il «no» agli arresti e impose il divieto di dimora (rimasto virtuale perché la difesa fece ricorso in Cassazione) per un solo indiziato. Provvedimento, quello del Tdl, poi confermato in toto dalla Corte di Cassazione.

Foto: CIRCOLARI L'inchiesta riguarda anche l'acquisto di autobus


Foto: TEMPI PIÙ LUNGHI


Foto: Per ricelebrare l'udienza preliminare, l'ipotesi di un giudizio abbreviato


Foto: ATAF La sede dell'azienda per i trasporti urbani