scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
30/01/2021

Ancora sfitti tre alloggi per le giovani coppie

Il Giornale di Vicenza

L'OPPORTUNITÀ. Mini appartamenti a canone agevolato a S. Lazzaro
Pubblicato un avviso da parte del Comune Priorità ai richiedenti che abbiano meno di 35 anni
Se ne erano perse le tracce ma sono ancora là. Gli alloggi a canone agevolato al civico 79 di viale San Lazzaro, quelli realizzati dal Comune per le giovani coppie, tornano a disposizione. Per la verità, erano sempre rimasti liberi.L'assessorato ai servizi sociali ha pubblicato un nuovo bando per l'assegnazione di tre mini appartamenti ancora sfitti (con priorità alle giovani coppie ma non solo) dopo la locazione delle altre 13 unità abitative in due precedenti bandi tra 2018 e 2019. Si tratta di tre alloggi con una camera - due al piano terra e uno al primo piano - ceduti al prezzo di 324 euro mensili, spese condominiali escluse. Nel sito web del Comune è possibile visionare la documentazione.Tutti gli appartamenti sono in classe energetica alta, dotati di porta blindata, ascensore e garage o posto auto. Le abitazioni saranno locate con un contratto a canone agevolato della durata di 3 anni 2, con possibilità di rinnovo per lo stesso periodo. Al termine del secondo rinnovo sarà possibile chiedere l'acquisto dell'alloggio con riscatto delle mensilità versate nella misura del 73%, al valore fissato dalla Regione in materia di edilizia convenzionata agevolata. Il deposito cauzionale è di 3 mensilità.Si può anche sottoscrivere un contratto pagando per intero, anticipatamente, la quota annua d'affitto di 11.664 euro. Possono presentare domanda in primis le giovani coppie, i cui componenti non abbiano compiuto i 35 anni alla data di pubblicazione del bando (coniugi, conviventi di fatto, coppie che intendano contrarre matrimonio o unione civile entro 12 mesi). A seguire, tutti gli altri, purché il nucleo non superi i 2 componenti. Grandi possibilità dunque per i tanti single che popolano la città, come certificano i dati diffusi dall'anagrafe.È necessario poi essere cittadini italiani o comunitari, residenti anagraficamente o lavorativamente in Veneto, non titolari di altri alloggi, non aver beneficiato di contributi statali, regionali o altro per acquisto o costruzione della prima casa, non avere un Isee superiore a 40 mila euro e non essere in condizioni di morosità. Le domande vanno presentate all'ufficio Casa dall'8 febbraio al 5 marzo. È in fase di predisposizione, intanto, anche il nuovo bando di edilizia residenziale pubblica. © RIPRODUZIONE RISERVATA