scarica l'app
MENU
Chiudi
03/06/2020

Anche la giunta Berra ha deciso di investire sui campi di calcio

La Prealpina

Da spendere ci sono in tutto 500mila euro
CERRO MAGGIORE - I fondi arrivati da Regione Lombardia verranno utilizzati per riqualificare gli impianti sportivi. È questa la linea guida espressa dall ' amministrazione comunale riguardo al finanziamento da mezzo milione di euro arrivato nelle casse comunali, che consentirà di investire sui centri sportivi di via Asiago e via IV Novembre. Nel corso del consiglio comunale di giovedì scorso, infatti, la giunta del sindaco Nuccia Berra (nella foto) ha reso noto come spenderà il finanziamento regionale. Si tratta di fondi pensati per rilanciare il settore degli appalti pubblici in crisi a causa dell ' emergenza sanitaria per il contagio da Covid-19. Come ha spiegato l ' assessore ai Lavori pubblici, Antonio Foderaro, buona parte del mezzo milione di euro verrà impiegato per investire nell ' adeguamento e messa in sicurezza dei due centri sportivi. Quello di via IV Novembre è il più vecchio mentre quello di via Asiago è il più nuovo ma, tutti e due, hanno bisogno di manutenzione. Gli spogliatoi di entrambi necessitano di lavori di messa in sicurezza; in ambo i casi di dovrà lavorare sulle centrali termiche, per un potenziamento in via Asiago e per una sostituzione della caldaia in via IV Novembre. Sugli spogliatoi di quest ' ultimo impianto grava anche un problema di una certa importanza. C ' è, infatti, una questione di tenuta statica di una soletta del solaio. Al momento non ci sono pericoli di crolli né rischi per gli utenti ma, prima o poi, si dovrà intervenire e con i fondi regionali è stata colta la palla al balzo. Un altro capitolo dei lavori riguarderà l ' adeguamento delle torri faro, con la sostituzione delle vecchie lampade con quelle più efficienti ed economiche a Led. In particolare, in questo caso, si interverrà sul centro sportivo di via Asiago, dove si trova il campo in erba sintetica. «Naturalmente - ha spiegato l ' assessore allo Sport, Daniel Dibisceglie - nel definire meglio i lavori dovremo capire anche come sarà l ' evoluzione del contagio da Coronavirus, valutando anche se serviranno interventi specifici per consentire l ' uso degli impianti nel rispetto delle nuove normative igienico-sanitarie e del distanziamento sociale». Il timore è che la pandemia possa durare più a lungo del previsto. Nel frattempo l ' amministrazione definirà meglio gli interventi anche incaricando dei professionisti. I tempi, però, saranno molto brevi perchè i cantieri dovranno essere avviati entro la fine di ottobre. Stefano Vietta © RIPRODUZIONE RISERVATA