scarica l'app
MENU
Chiudi
28/09/2019

Amt, Meletti nuovo dg Scontro sul ruolo di Voi

L'Arena di Verona

Non c'è pace per il filobus, opera voluta dall'Amministrazione Tosi 12 anni fa. Ed è lo stesso Flavio Tosi, ora consigliere comunale, con Patrizia Bisinella e Paolo Meloni, di Fare Verona, a lanciare un altolà ad Amt. L'azienda, stazione appaltante del filobus, di proprietà del Comune. Amt ha un nuovo direttore generale dopo che il precedente, Carlo Alberto Voi - anche direttore di Azienda gardesana servizi - ha dato le dimissioni. Il nuovo direttore è Marina Meletti, 46 anni, assessore a edilizia e lavori pubblici del Comune di Angiari, capo dell'ufficio tecnico del Comune di Castagnaro, nella Bassa. La Meletti è giunta seconda al bando indetto da Amt, e scaduto il 30 giugno. Chi aveva vinto il concorso, Umberto Benezzoli, già direttore di Ferrovie nord Milano comproprietario di Atv insieme ad Amt, ha rinunciato all'incarico. Voi però è anche il Responsabile unico del procedimento del filobus, il Rup, e su questo Tosi attacca: «Auguro buon lavoro a Marina Meletti, nuovo dg di Amt, certo che sarà più collaborativa con le circoscrizioni e i Comitati di cittadini sul filobus, a differenza dell'ex dg Voi e del presidente Barini, catastrofici nella gestione e nei tempi dei cantieri, nel non apportare le varianti al tragitto richieste e votate in Consiglio comunale e nella comunicazione ai cittadini», dice Tosi, con Bisinella e Meloni, che chiedono «le dimissioni di Barini e il commissariamento di Amt». «Non è positivo che Amt voglia mantenere Voi come dirigente a tempo determinato e Rup. Il compito di Rup spetta di diritto alla nuova dg Meletti. Se dovessero darlo a Voi sarebbe uno spreco di denaro pubblico e ci rivolgeremmo alla Corte dei Conti».Barini, replicando, non le manda a dire: «Sentir parlare Tosi del filobus è risibile: in 10 anni aveva tutto il tempo di iniziare i cantieri ma non l'ha mai fatto, salvo spot elettorali. Apprendere che spara su Voi è kafkiano, visto che era dg durante i suoi mandati da sindaco e avendo vinto dei bandi pubblici. Tosi faccia tutte le indagini, ma le spese per l'azienda non sono aumentate, anzi, gli ricordo che questa amministrazione di Amt ha migliorato bilancio rispetto alla precedente gestione, scellerata, portando l'utile netto a oltre un milione. A differenza sua noi non facciamo proclami, ma lavoriamo per la città».