scarica l'app
MENU
Chiudi
23/02/2021

Ampliamento del cimitero Pareti pubblicato il bando del primo lotto

Il Messaggero

IL CONSIGLIERE COMUNALE DELLA LEGA BERRETTA HA CHIESTO L'ANNULLAMENTO DELL'AVVISO
FERENTINO
Pubblicato il bando per l'ampliamento del cimitero Pareti a Ferentino, ma è già polemica. La Lega chiede l'annullamento. Il bando è stato gestito dalla stazione unica appaltante della Provincia di Frosinone. Secondo il consigliere comunale del partito di Salvini, Maurizio Berretta, ci sarebbero « incongruenze gravi derivanti dal fatto in primis che nel bando in alcuni passaggi si mischierebbero i lavori del cimitero a quelli della rotatoria a Pontegrande sulla Casilina. Diciture che dovrebbero indurre il comune e la Provincia come stazione unica appaltante a ritirare il bando in autotutela in quanto induce all'errore».
Il cimitero da tempo si trova in una situazione di emergenza per la carenza di loculi, sopperita con più ordinanze del sindaco Antonio Pompeo. Inizialmente si era decisi di procedere all'ampliamento con l'aiuto del privato attraverso il project financing. Poi però, con l'inchiesta giudiziaria, sono stati rivisti i programmi. Il Comune ha deciso di realizzare l'ampliamento per proprio conto pagando i lavori con la vendita dei loculi. I lavori sono stati divisi in lotti ed il primo prevede la realizzazione di 1450 nuovi loculi per un importo complessivo di 3,2 milioni di euro.
I LAVORI NELLA PARTE BASSA
Il bando europeo prevede l'ampliamento nella parte bassa dell'attuale struttura cimiteriale in località Pareti, nella parte bassa guardando verso Anagni. I lavori del primo lotto si prevede che durino un anno. I cittadini possono prenotare già o loculi su carta al prezzo di 2300 euro. Il comune prevede di poter incassare al termine dei lavori complessivi e le vendite circa 400.000 euro. Si sta inoltre cercando di risolvere anche il problema di 250 cittadini che avevano prenotato, sempre su carta i loculi previsti dal project financing pagando complessivamente 600.000 euro. Somme che erano finite nei conti di una apposita società creata dagli aggiudicatori del project financing. Il comune conta di poter gestire quella somma gestendo di proprio conto i rapporti con i 250 cittadini. Ma si è aperto un contenzioso con la società che non intenderebbe mollare.
Nel frattempo sono ormai prossimi i lavori per realizzare l'isola ecologica cittadina in località Forma Coperta-Bagni Roana. Opera con la quale il comune punta ad aumentare la percentuale di differenziata portandola al 65% entro l'estate.
Emiliano Papillo
© RIPRODUZIONE RISERVATA