scarica l'app
MENU
Chiudi
29/09/2019

Altre risorse alla Zona franca: un milione per le nuove attività

Il Secolo XIX

futuro economico e commerciale di ventimiglia
In arrivo un bando regionale. A ottobre l'incontro con il governatore Toti Scullino: «Ora stiamo anche pensando a creare un'area economica speciale» L'ex amministrazione di Ioculano aveva giù ottenuto 4 milioni di euro a fondo perduto
Patrizia Mazzarello VENTIMIGLIA A breve ci sarà un nuovo bando per la Zona franca urbana, con un milione di euro destinato esclusivamente alle nuove attività. Allo studio vi è anche la creazione di una "Zes", zona economica speciale regionale, che esca dagli ambiti propriamente ventimigliesi. Lo ha annunciato il sindaco Gaetano Scullino, rivelando quanto emerso nell'ambito di un incontro con la Regione Liguria ed un impegno del governatore Giovanni Toti che verrà formalizzato direttamente a Ventimiglia a ottobre. «La Regione ha già stanziato la prima tranche di contributi regionali a fondo perduto pari a 4 milioni di euro - ha sottolineato il primo cittadino - e la scadenza per presentare la domanda, dopo la proroga condivisa con la Regione, è del 31 ottobre 2019. Ma a breve arriverà il secondo bando che prevede l'erogazione di un ulteriore milione di euro di contributi da destinarsi alle nuove attività che si apriranno in Zfu e che rappresentano il vero obiettivo». I fondi regionali, che si aggiungono ai 4 milioni di euro a fondo perduto ottenuti dall'ex amministrazione di Enrico Ioculano per sgravi fiscali e previdenziali, grazie ai fondi stanziati dal governo Renzi, sono destinati in particolare allo sviluppo delle aziende o degli uffici professionali, per il potenziamento strutturale o per l'acquisto di nuovi macchinari ed impianti. Il tutto partendo dal riconoscimento di Ventimiglia quale città Zona franca urbana, ottenuta dall'attuale sindaco Scullino nel 2009, durante la sua prima amministrazione, quando alla dichiarazione di intenti non erano però seguiti i conseguenti decreti attuativi, sbloccati solo nel 2016 dal governo di centro sinistra. E siamo ai giorni nostri. Dopo l'erogazione dei primi 4 milioni alle ditte già esistenti nella Zona franca urbana, al centro di un bando che scadrà il 30 ottobre, l'amministrazione rilancia: «Sono sempre fondi regionali - spiegano dal Comune di Ventimiglia - che dovrebbero essere destinati però a nuove aziende che apriranno in Zona franca. È previsto un incontro ad ottobre a Ventimiglia tra il Presidente Toti e alcuni assessori regionali. Si parlerà di zona franca, ma anche delle aree ferroviarie, dell'autostrada del mare, della viabilità a monte, del progetto del Garden Grimaldi. Il sindaco Gaetano Scullino presenterà il progetto dell'amministrazione di avviare la costituzione di una zona economica speciale regionale, (Zes), territorialmente più ampia della Zfu e del progetto di sviluppo sostenibile tra la Camera di commercio delle Riviere di Liguria, Nizza e basso Piemonte». - BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Foto: I contributi saranno mirati a sostenere nuove aziende in città