scarica l'app
MENU
Chiudi
29/12/2018

All’ospedale di Perugia regna il caos parcheggi

Corriere dell'Umbria

Novembre Al Santa Maria della Misericordia auto lasciate ovunque
Nel registro degli indagati il sindaco di Gubbio per la discarica di Colognola Poliziotto in servizio a Foligno pizzicato al crossodromo mentre era in malattia
• Di tutto di più a novembre, dal poliziotto che va in moto malgrado sia esentato dal servizio con tanto di certificato medico, agli appalti truccati del post sisma, senza dimenticate l'indagine che riguarda il sindaco di Gubbio, Stirati, sulla discarica di Colognola. Andiamo in cronaca diretta. Domenica 4 interviene in prima persona il vice premier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini su quanto accade a Fontivegge, sempre più terra di nessuno dove furti e spaccio la fanno da padroni. Entro febbraio, assicura il titolare del Viminale, arriveranno 13 agenti in più nella provincia di Perugia e 7 in quella di Terni. "L'invio di nuovi agenti - chiosa Salvini - è la prima risposta per un territorio che ha chiesto più sicurezza. Alcuni episodi segnalati a Fontivegge sono intollerabili". Sabato 10 sale alla ribalta della cronaca la vita... da cani a cui erano costretti alcuni degli amici più fidati dell'uomo. Accade che 27 cani erano vittime di maltrattamenti e alcuni addirittura stavano in allevamenti abusivi tra Marsciano e Deruta. A Terni sono addirittura 800 i cani a carico del Comune, che spende per il loro sostentamento qualcosa come 800 mila euro all'anno. Martedì 13 la bomba: cinque indagati per la discarica di Colognola. Il sindaco di Gubbio, un dirigente, un tecnico dell'amministrazione e altri due tecnici della società che si occupa della discarica dell'Eugubino sono finiti nel fascicolo per la violazione delle norme ambientali nella gestione dell'impianto, "con più azioni consecutive nell'ambito di un medesimo disegno criminoso", è scritto nell'atto conclusivo delle indagini del pubblico ministero Carmen D'Onofrio. L'indagine condotta dal Noe ha messo nel mirino primo cittadino di Gubbio Filippo Mario Stirati (il Comune è proprietario della discarica), Raffaele Santini dirigente del servizio ambiente del Comune, Enrico Minelli, assistente tecnico del direttore della discarica, Fabio Valter Filippetti, direttore tecnico della Cooprogetti società cooperativa nel 2015, Luigino Capponi, stesso ruolo dal 1 gennaio 2016. Sabato 24 il secondo filone: dopo i reati ambientali spuntano procedure e affidamenti tarocchi, più l'abuso d'ufficio. Indagati un dirigente e una funzionaria del Comune di Gubbio. Il pm della Procura di Perugia Carmen D'Onofrio ha chiuso l'indagine preliminare a carico di Raffaele Santini (dirigente all'ambiente) e Silvia Pagnottella (funzionaria responsabile del procedimento). Poliziotto della stradale in malattia per una lombo sciatalgia e mal di schiena girava in sella a una moto in un crossodromo nel Trentino. Mercoledì 21 non si parla di altro. Adesso è accusato di truffa aggravata e falsità ideologica l'agente di 45 anni, in servizio a Foligno, imputato davanti al giudice monocratico del tribunale di Spoleto, Luciano Padula, per aver presentato in quattro circostanze altrettanti certificati medici che attestavano la lombo sciatalgia lamentata e per questo gli erano stati riconosciuti i congedi per malattia. Giovedì 22 si scoperchia il pentolone degli appalti post sisma truccati. Nell'ambito di un'inchiesta condotta dalla procura di Gorizia, si apprende che nel mirino ci sono anche gli appalti post sisma per la Tre Valli Umbre, strada terremotata che collega l'Umbria e le Marche, passando per Norcia. Crisi infinita per l'edilizia umbra e siamo così a sabato 24. Il settore delle costruzioni è quello che stenta di più e fatica a rialzarsi. Dal 2009 ad oggi sono saltate 2.243 imprese e sono andati in fumo quasi 12 mila posti di lavoro. Domenica 25 focus sul parcheggio dell'ospedale di Perugia che scoppia, ci sono tremila posti a disposizione per un flusso quotidiano che sfiora le 15 mila macchine. Caos ovunque, disagi e cittadini utenti sull'orlo di una crisi di nervi. Qualcuno piazza la propria auto dove capita, poco importa se blocca il passaggio dei pullman e in alcuni casi dei mezzi di soccorso. Il parcheggio selvaggio è una costante.

Foto: Focus Edilizia in crisi, e, dall'alto verso il basso, parcheggi caos all'ospedale di Perugia, la discarica di Colognola e controlli in zona Fontivegge