scarica l'app
MENU
Chiudi
25/03/2020

Al via la gara d’appalto per il servizio dei rifiuti

Corriere Adriatico

L'Ecoelpidiense opera in regime di proroga fino al 30 giugno prossimo
IL BANDO
SANT'ELPIDIO A MARE Può finalmente partire la gara per la raccolta rifiuti a Sant'Elpidio a Mare. Il Comune ha trasmesso la scorsa settimana la pratica alla Stazione unica appaltante della provincia di Fermo, per indire il bando che assegnerà l'appalto per i prossimi 5 anni. Nel frattempo il servizio procede regolarmente con la società Ecoelpidiense, in regime di proroga fino al 30 giugno. Il Comune, avvalendosi anche della consulenza di un professionista esterno, ha definito tutti gli aspetti del progetto e le griglie di valutazione per la scelta dell'offerta migliore, che dipenderà per l'80% dalla proposta tecnica e per il restante 20% da quella economica.
Ad incidere sul punteggio sarà in primo luogo l'organizzazione della raccolta rifiuti, compresa la descrizione delle modalità di attuazione della tariffazione puntuale, che rappresenterà la principale novità introdotta con la futura gestione. Una parte consistente del punteggio sarà attribuita per il servizio di spaccamento strade e pulizia urbana, che è compreso nell'appalto oltre alla raccolta porta a porta. Una quota viene assegnata inoltre per il progetto di miglioramento degli ecocentri e per la realizzazione di un centro del riuso, oltre ad una per le attività di sensibilizzazione ambientale che saranno rivolte alla cittadinanza ed a quella di monitoraggio e controllo della correttezza dei conferimenti. Il canone annuo che il Comune verserà alla società vincitrice è di poco superiore ad 1,6 milioni, quindi per un appalto quinquennale che tocca gli 8 milioni di euro. Per partecipare i candidati dovranno aver effettuato in passato almeno un servizio di raccolta porta a porta in un Comune di popolazione non inferiore a 17.000 abitanti, pari a quella di Sant'Elpidio a Mare.
© RIPRODUZIONE RISERVATA