scarica l'app
MENU
Chiudi
17/09/2020

Al via i lavori sul ponte della Budella Sarà completato entro tre mesi

QN - La Nazione

SARZANA Ieri pomeriggio c'è stata la consegna dei lavori del ponte della Budella alla ditta Ricostredil srl aggiudicataria della gara con un ribasso di quasi il 30 per cento sul prezzo a base d'asta. La riqualificazione della struttura rientra all'interno di una serie di interventi a costo quasi zero per il comune di Sarzana, visto che tutte le opere sono finanziate al 95 per cento dal fondo strategico regionale, che ha previsto uno stanziamento di 3 milioni e 700 mila euro spalmati su tre annualità dal 2019 al 2021. Hanno l'importante obiettivo di cancellare il caos viario nella zona di via Paradiso e dare un nuovo assetto all'intero quartiere di Bradia, da sempre strozzato fra percorsi obbligati, sensi unici e vicoli strettissimi e oggetto di un'infinità di proteste da parte dei residenti. Il problema del ponte della Budella, come fa rilevare l'assessore ai lavori pubblici, parte da lontano: «C'era una perizia che abbiamo subito notato addirittura del 2011 che avvertiva del deterioramento e della pericolosità del ponte della Budella. Gli interventi di ripristino non sono però mai stati eseguiti. Di conseguenza il ponte era stato da noi prima chiuso successivamente abbiamo chiesto una nuova perizia e riaperto la struttura con specifiche limitazioni di carico. Infine abbiamo voluto risolvere definitivamente il problema finanziando interamente, attraverso il contributo regionalem la messa in sicurezza definitiva del ponte». Il tempo di esecuzioni delle opere sarà di 90 giorni naturali continuativi. La consegna dei lavori alla ditta e il conseguente avvio del cantiere i è motivo di felicità da parte del sindaco Cristina Ponzanelli. «Da un lato la sicurezza della struttura è essenziale per chi lo percorre regolarmente - afferma infatti il primo cittadino - dall'altro per il valore simbolico. Si tratta infatti del primo intervento che guarda a ripensare completamente le infrastrutture di quartieri oggi isolati dal centro e soffocati da una viabilità francamente assurda, ma che meritano di essere parte integrante della città». Ci sono importanti novità sul fronte del ponte e della passerella ciclopedonale sul Calcandola decisa nel ripensamento generale degli interventi , non solo per avvicinare il quartiere di Bradia al centro, ma anche per le esigenze di parcheggio. Per questo tipo di interventi proseguono infatti le indagini geologiche e idrauliche nell'area da parte del costituendo pool di imprese individuato dalla stazione appaltante Ire, che ha offerto un ribasso d'asta del 30,77 per cento, esperte in ingegneria idraulica, ambiente e infrastrutture. Al termine delle indagini ci sarà la progettazione esecutiva, la gara d'appalto e lo svolgimento dei lavori. Carlo Galazzo © RIPRODUZIONE RISERVATA