scarica l'app
MENU
Chiudi
24/11/2020

Aiuto alla collettività: 800mila euro di fondi

QN - Il Giorno

SIRMIONE di Federica Pacella Contributi e sostegni anti-Covid per 800mila euro. Un 'tesoretto' che il Comune di Sirmione mette in campo a favore di cittadini ed imprese del territorio, messi in difficoltà dall'emergenza sanitaria e dalle chiusure per limitare i contagi. Nonostante le iniziative del Governo e della Regione, al Comune continuano infatti ad arrivare richieste di aiuto e sostegno. Da qui la decisione di mettere subito in campo misure a sostegno di chi è più in difficoltà o ha subito riduzioni di reddito o fatturato a causa di Covid-19, in aggiunta rispetto a quelle della prima ondata. «Grazie anche all'impegno di tutti gli uffici abbiamo attivato economie nei vari settori ed ora siamo in grado di promuovere una serie di bandi per l'erogazione di contributi straordinari a fondo perduto», spiega il Sindaco Luisa Lavelli. L'intervento più cospicuo da 400mila euro è rivolto alle attività economiche (800 i potenziali destinatari) che, tra l' 1 marzo ed il 30 settembre, hanno subito una riduzione di fatturato superiore al 30% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Il bonus assegnato potrà variare da 700 a 1.500 euro; le domande si possono presentare fino al 7 dicembre. Sono incluse Partite Iva del settore turismo, del commercio, dell'artigianato, le imprese vitivinicole oltre ai liberi professionisti, saloni di bellezza. L'esame delle pratiche sarà immediato; l'elenco di quelle ammesse al contributo sarà pubblicato prima di Natale e le somme erogate nei primi giorni dell'anno. La Giunta ha poi messo 200mila euro per persone e famiglie con riduzioni di reddito o comunque con fragilità economiche, anche a causa del Covid. L'importo singolo erogabile come bonus è compreso tra 500 e 900 euro. Le domande con iter semplificato devono essere presentate dal 20 novembre fino alle 12 del 3 dicembre 2020 (termine eventualmente prorogabile). Per accedere è sufficiente un Isee non superiore a 26mila euro. C'è poi il 'bonus tecnologia' per giovani tra i 15 ed i 25 anni, come rimborso da 400 a 500 euro, per l'acquisto di materiale elettronico necessario a sostenere la didattica a distanza. La prossima settimana, infine, sarà pubblicato il bando da 20mila euro per il mondo dell'arte, della musica, dello spettacolo e dello sport. I nuovi bandi si aggiungono a quelli già pubblicati ed attualmente in via di definizione (40mila euro per il bando riservato alle disabilità e agli over 65, 110mila per il bando a sostegno dell'affitto, 10mila per i ticket sanitari). © RIPRODUZIONE RISERVATA