scarica l'app
MENU
Chiudi
17/09/2020

Aiuti alle famiglie per i trasporti e per le bollette

Eco di Bergamo

Dagli abbonamenti gratuiti per i trasporti ai bandi per gli affitti e le bollette, ma anche l'abbattimento della Tari per le seconde case, ammontano a 160 mila euro gli interventi previsti dal comune di Castione della Presolana come aiuto e sostegno per le famiglie, alcuni dei quali già attivati.

Si parte dal tema trasporti (fondo 99 mila euro) con un contributo alle famiglie a rimborso dei costi per il trasporto dei figli in età scolare: sarà gratuito per chi frequenta elementari e medie e che dunque viaggia all'interno del territorio comunale; ci sarà invece un rimborso o contributo per gli studenti delle superiori al quale si potrà accedere mediante bando che sarà pubblicato a settembre. Per le scuole materne parrocchiali il comune ha stanziato invece 15 mila euro.

Da inizio luglio a fine agosto, nel centro sportivo Bon en Chamblais, è stato attivato un centro estivo sportivo per i ragazzi di massimo di 18 anni, un progetto per promuovere la socialità e lo sport in sicurezza. L'iniziativa, per la quale il Comune ha speso 10.900 euro, ha coinvolto una quarantina di ragazzi di Castione Bratto e Dorga, oltre ad alcuni villeggianti. L'investimento ha permesso il contenimento dei costi a 10 euro a settimana circa per ragazzo.

In autunno saranno pubblicati poi due bandi (dotazione 10mila euro ciascuno) pensati per le famiglie in difficoltà e finalizzati al pagamento dell'affitto e delle bollette.

È di 15mila euro la dotazione del fondo come contributo straordinario all'abbattimento della tassa sui rifiuti per le seconde case (che a Castione sono circa 7.000); un intervento che andrà quindi a beneficio non solo dei castionesi ma anche dei numerosi villeggianti. In vista della stagione invernale e quindi dell'opportunità per i ragazzi di Castione di fare sport sulle piste innevate non solo di Monte Pora e Presolana, il Comune ha deciso di riconfermare l'adesione al progetto Skipass free per i ragazzi (stanziati 3.600 euro).

Gli interventi dell'amministrazione a favore delle famiglie si sommano ai contributi che saranno erogati alle attività economiche per le quali il Comune ha stanziato 87 mila euro di cui: 35 mila come riduzione della tassa rifiuti per le attività commerciali e artigianali (riduzione del 34% per chi è rimasto chiuso durante il lockdown) e 52 mila euro come aiuti alle attività economiche. Il bando sarà pubblicato in autunno e sarà riservato alle attività che nei mesi dell'emergenza sono rimaste chiuse.

«Gli interventi - spiega il sindaco - sono stati finanziati grazie a fondi statali e regionali ma anche propri dell'ente. Inoltre durante la pandemia abbiamo investito circa 150 mila euro per i bisogni legati all'emergenza». Tra questi il contributo straordinario al corpo Volontari Presolana impegnato in prima linea nel fronteggiare l'emergenza (40mila euro) oltre alla sanificazione dei luoghi pubblici e attività (18 mila) o l'acquisto di mascherine. • A. Sav.