scarica l'app
MENU
Chiudi
18/06/2019

Aiuti ai giovani agricoltori

QN - Il Giorno

di SUSANNA ZAMBON - SONDRIO - IN ARRIVO nuovi fondi per aiutare i giovani in agricoltura, con un occhio di riguardo per la montagna. La Regione Lombardia dal 2014 ha destinato risorse a 138 nuove aziende gestite da giovani agricoltori per 4.140.000 euro, e altre 21 domande sono ancora in fase istruttoria. E ora arriva un nuovo bando. «La Regione Lombardia, nell'ambito del Programma di sviluppo rurale, ha attivato un altro bando da 4,5 milioni volto a favorire il ricambio generazionale e l'accesso di giovani agricoltori qualificati nel settore» ha annunciato infatti Fabio Rolfi, assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia. Potranno presentare domanda coloro i quali hanno età compresa tra i 18 e i 40 anni che si insediano per la prima volta in un'azienda agricola, in qualità di titolare di una impresa individuale o rappresentante legale di una società agricola. L'importo del singolo premio, in relazione all'ubicazione dell'azienda, è di 30.000 euro in zone svantaggiate di montagna; 20.000 euro in altre zone. LE DOMANDE dovranno essere presentate dal 3 luglio 2019 al 10 luglio 2020. Potranno ottenere il contributo coloro che hanno iniziato l'insediamento per la prima volta in un'azienda agricola non più di 24 mesi prima della data di presentazione della domanda. «Per dare slancio all'attività in montagna - ha specificato l'assessore Rolfi - nell'ambito dell'ammontare totale è prevista una riserva di 360.000 euro dedicata a chi possiede una attività nelle zone dell'Alta Valtellina, della Valchiavenna, dell'Appennino Lombardo/Alto Oltrepò Pavese e dell'Alto Lago di Como/Valli del Lario. Nello stabilire la graduatoria degli interventi finanziabili, punteggio maggiore sarà assegnato agli investimenti sostenibili dal punto di vista ambientale, con una specifica attenzione per quelli che contribuiscono alla mitigazione e all'adattamento ai cambiamenti climatici e all'applicazione di pratiche agronomiche e gestionali innovative, con particolare riferimento agli interventi che riducono l'impatto sull'aria, acqua e suolo». © RIPRODUZIONE RISERVATA