scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
02/09/2021

Aiuti a sostegno delle imprese Bando aperto ai regimi forfettari Ecco tutte le informazioni utili

QN - La Nazione

CASCINA Anche le attività sottoposte a regime fiscale forfettario possono accedere al bando dal Comune di Cascina, per sostenere le imprese colpite dall'emergenza epidemiologica, mediante la concessione di contributi a fondo perduto. Questo l'importante chiarimento chiesto ed ottenuto da Confesercenti Toscana Nord all'amministrazione comunale dove sono già arrivate alcune decine di domande per accedere al fondo complessivo di 80.000 euro con scadenza per la presentazione della modulistica il 28 settembre. Il bando è rivolto alle imprese che hanno sede operativa nel comune di Cascina, iscritte regolarmente al Registro Imprese della Camera di Commercio, in regola alla data di presentazione della domanda con il pagamento dei tributi e dei canoni comunali antecedenti al 2019 (oppure se non in regola aver presentato domanda di rateizzazione). «L'accesso al contributo è ovviamente legato al calo del fatturato - spiega Simone Romoli (foto), responsabile area pisana di Confesecenti Toscana Nord - nel raffronto tra fatturato e corrispettivi 2019 con quelli 2020. Per quelle con perdite tra tra 20% e 35%, sarà erogato un contributo fisso di 750 euro, con perdite tra 35,1% e 50%, 1.200 euro, con perdite uguali o superiori al 50,1% il contributo è di 2.000 euro; 500 euro invece per quelle attività che hanno aperto dal 1° luglio 2019 alla data di presentazione della domanda. Molto importante - dice ancora Romoli - il chiarimento che abbiamo ottenuto dall'amministrazione comunale per quanto riguarda quelle attività che rientrano nel regime fiscale forfettario; per loro la comparazione sarà effettuata prendendo a riferimento le dichiarazioni dei redditi (UNICO) relative agli anni 2019 e 2020 e la percentuale di perdita riscontrata sarà oggetto di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà inserita nel modulo di domanda». Soddisfazione da parte di Confesercenti Toscana Nord «per la collaborazione avuta sia con l'assessore Bice Del Giudice che con l'assessore Paoli Cipolli in modo da calibrare al meglio questo nuovo intervento dell'amministrazione comunale in favore delle imprese del territorio. Come associazione - conclude Simone Romoli - vogliamo contribuire affinchè il maggior numero di attività possono partecipare al bando, visto che già le prime domande sono state presentate. Per questo abbiamo messo a disposizione un servizio dedicato di consulenza e assistenza per la presentazione delle domande». Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al settore Start-up & Sviluppo ai numeri 050 888083, 348 1237452 oppure via mail all'indirizzo: s.micco@confesercentitoscananord.it.