scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
23/02/2021

Aiuti a fondo perduto per il commercio e le imprese artigiane

La Provincia Pavese - ALESSANDRO DISPERATI

Bando a favore delle attività penalizzate dalle chiusure Contributi in base al punteggio. Domande entro il 26 marzo romagnese
ROMAGNESE Il Comune ha pubblicato il bando relativo all'erogazione di contributi a fondo perduto per le spese di gestione sostenute dalle attività economiche commerciali e artigianali sfruttando i fondi previsti dal Dpcm del 24 settembre, destinati alle attività economiche e produttive delle aree interne e montane. I REQUISITIVi potranno accedere le piccole e medie imprese che svolgono, alla data di presentazione della domanda, attività economiche in ambito commerciale nel territorio del Comune di Romagnese, ovvero intraprendano nuove attività economiche nel territorio comunale. Il contributo totale è di 20.461 euro e il bando è strutturato a scaglioni di punteggi con tre fasce di contribuzione fisse di 500, mille e 1500 euro a seconda della fascia di punteggio ottenuta, alle quali si potranno aggiungere, qualora dalle domande presentate non si arrivi ad erogare la totalità del contributo, le ulteriori somme non stanziate fino alla cifra massima del contributo totale. LE RICHIESTELe domande possono essere trasmesse sia tramite email all'indirizzo comune.romagese@virgilio.it che essere consegnate in municipio entro le ore 12 del 26 marzo. Il bando e la documentazione allegata richiesta sono disponibili sia sul sito del Comune che negli uffici del municipio. Il sindaco di Romagnese, Manuel Achilli sottolinea: «Abbiamo predisposto questo bando pensando alle attività più colpite dalla pandemia. L'attribuzione dei punteggi tiene infatti principalmente conto degli effetti economici delle chiusure stabilite dai Dpcm che si sono susseguiti, tradotti in numerosi giorni di chiusura per tante attività del territorio e la conseguente contrazione del fatturato nel 2020 rispetto all'esercizio precedente. Ovviamente, non si tratta di cifre che cambiano la vita seppur erogate a fondo perduto, ma con questo provvedimento abbiamo voluto mostrare la massima vicinanza alle attività presenti sul territorio che stanno vivendo un periodo decisamente complicato». --ALESSANDRO DISPERATI