scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
16/02/2021

ADRIA Sos strada colabrodo. Ammortizzatori e gomme…

Il Gazzettino

ADRIA
Sos strada colabrodo. Ammortizzatori e gomme a rischio. Le piogge degli ultimi giorni hanno portato a galla una miriade di buche di piccole, medie e grandi dimensioni su tutto il territorio comunale. I tappetini di riempimento, stile fai da te, in attesa che il Comune provveda, si sprecano al pari delle segnalazioni degli utenti della strada che ormai hanno preso l'abitudine di segnalare qualsiasi disfunzione sui social senza peraltro usare i canali tradizionali e più consoni per arrivare a una soluzione. Se fino a qualche mese fa erano viale Risorgimento e via monsignor Pozzato a finire nell'occhio del ciclone, qui la situazione è diventata quasi ottimale dopo i lavori di asfaltatura a cura di palazzo Tassoni, ora al centro delle proteste è il manto stradale di ponte Chieppara. Una situazione disastrosa e pericolosa, soprattutto per le due ruote, motorini o biciclette soprattutto in orario serale, complice la scarsa visibilità. Anche in questo caso le gomme sono a rischio.
LA PROTESTA
«Mia figlia lo transita tutti i giorni in bici per andare a scuola - puntualizza Gianluca Bianchin - e qualche giorno fa ha dovuto fermarsi perché non percorribile dalle buche e dai pezzi di asfalto in mezzo alla carreggiata. Questa sera ci sono passato anch'io e qualcuno ha messo dei segnali stradali di pericolo che restringono ulteriormente la già stretta carreggiata. Auspico un pronto intervento in brevissimo tempo. E' una indecenza che dopo i lavori fatti solo un anno fa la situazione sia questa. Dovesse succedere qualcosa a mia figlia mi affiderò alle vie legali».
La competenza sul tratto stradale ricordiamo non è del Comune ma di Sistemi Territoriali. «Il sindaco comunque deve attaccarsi al telefono - prosegue Bianchin - fino a quando non vengono a sistemare le cose».
Sempre in tema di asfalti in consiglio comunale è ancora ferma una interrogazione del Pd, secondo il capogruppo Dem, Sandro Gino Spinello ci sarebbero sul progetto che il Comune ha portato avanti nelle settimane scorse situazioni poco chiare. «Ho esaminato le determine del dirigente del settore lavori pubblici Andrea Portieri con le quali vengono affidati i lavori urgenti sulle strade comunali di riviera Amolaretta, via Monsignor Pozzato, via Peschiera e via Traversagno. Si tratta di affidamenti diretti. Trattandosi degli stessi lavori non è possibile il loro spezzettamento in più parti perchè si andrebbe in contrasto con il Codice degli appalti».
Guido Fraccon
© RIPRODUZIONE RISERVATA