scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
16/06/2021

«Adesso possiamo sbloccare tante opere»

QN - Il Resto del Carlino

di Luigi Luminati La confusione regna sovrana e Paola De Micheli che pure come Pd è reduce da una bella infilata di incarichi (commissario per il terremoto, vice ministro e poi ministro) si presenta a parlare di tanti progetti insieme con il dubbio che nemmeno la velocità e la semplificazione evocata da Matteo Ricci, potrà essere sufficiente. E nemmeno l'associazione-corrente della ex ministra che si chiama «Rigenerazione Democratica» potrà essere una soluzione complessiva. O meglio una risposta alla confusione galoppante creata da decreti, piani, approvazioni antiche e moderne per svecchiare un Paese appiccicato a nuovi debiti. Così l'appuntamento messo insieme dal Pd ci dà alcune sensazioni riassunte dalla ex ministra e dal sindaco che presenta progetti e spera di trasformarli in realizzazioni. Cerchiamo di orientarci. Orte-Falconara. De Micheli: «Il lavoro fatto insieme a Ceriscioli ha portato ad inserire questo tratto ferroviario nel Pnrr: i soldi ci saranno e la progettazione pure. E' il collegamento più importante per le Marche. Con il doppio binario nel tratto ora a circolazione alternata si risparmieranno diverse decine di minuti per arrivare dall'Adriatico a Roma». Fano-Grosseto. Ancora Paola De Micheli: «So che qui non ci credono dopo tanti decenni di attesa. Il commissario è stato nominato per completare la progettazione dell'opera che dovrà essere finanziata con tutti i fondi già previsti. Non è nel Recovery ma i finanziamenti ci saranno e la strada si potrà completare». Opere compensative Autostrada. Matteo Ricci: «Grazie al lavoro di Paola De Micheli abbiamo salvato i finanziamenti nello scontro tra Società Autostrade e governo. Nel giro di qualche mese potremmo andare all'appalto delle strade aggiuntive e compensative scelte un decennio fa». Il casello di Santa Veneranda. Ancora Ricci: «La conferenza dei servizi per l'approvazione progettuale è stata convocata. E' un altro risultato del passaggio della Società Autostrade a Cassa Depositi e Prestiti. Abbiamo rischiato grosso ma adesso possiamo pensare ad un appalto di diverse decine di milioni di euro». Progetti di rigenerazione urbana. De Micheli: «I finanziamenti per i progetti 'Pinqua' per gli interventi di edilizia abitativa sono saliti fino a tre miliardi. I soldi ci sono e chi ha progetti potrà ottenerli». Matteo Ricci aggiunge: «Noi abbiamo presentato tre progetti per complessivi 20 milioni di euro, se di 3,7 miliardi ne finanziano almeno 3 possiamo inserire i nostri progetti. Ovvero: l'edificio sul corso del San Benedetto, il recupero di altri edifici residenziali del Centro ed il rilancio di residenze nei borghi collinari». Circonvallazione di Muraglia. Matteo Ricci ci crede: «Marche Multiservizi sta ultimando il passaggio necessario per lo spostamento dell'acquedotto che consentirà di affidare alla società che ha vinto l'appalto per completare la circonvallazione di Muraglia con i lavori previsti: diciamo che dopo l'estate si partirà. Per fortuna non ci sono problemi sull'appalto». I temi economici. Dice Paola De Micheli: «La semplificazione è necessaria ed i decreti hanno dato una bella spinta. Come Pd dobbiamo dire chiaramente per chi facciamo le cose. Di fondi per le infrastrutture ce ne sono così tanti che dobbiamo anche dire che a fare il pieno non devono essere solo le grandi imprese ma anche quelle piccole e medie». Conferma Matteo Ricci: «C'è tanta voglia di fare e di ripartire. Il settore edilizio si è già mosso notevolmente e ci stiamo lasciando alle spalle il tema dei virologi grazie alla prudenza scelta e mantenuta da Draghi...». Ancora De Micheli: «Ci sono tanti fondi da utilizzare e saranno premiati gli enti locali capaci di fare progetti, magari anche esecutivi e definitivi». Quasi una spinta per Ricci che punta sulla velocità ma ancora si mangia le mani per aver risparmiato troppo riducendo i numeri ed i costi della sua struttura dirigenziale.