scarica l'app
MENU
Chiudi
09/09/2020

Addio al sovrappeso del lockdown a Monopoli la palestra è per tutti

La Gazzetta Del Mezzogiorno

SALUTE E SPORT IL COMUNE SOVVENZIONA I CORSI NELLE PALESTRE E NEI CENTRI FITNESS PRIVATI PER CHI NON SI PUÒ PERMETTERE DI PAGARLI
l MONOPOLI. In palestra e al campo, ma paga il Comune. Volge al termine la selezione dei 233 aspiranti atleti beneficiari della iscrizione e frequentazione gratuita di corsi sportivi, come disposto dalla giunta comunale. I posti sono distribuiti in 18 diverse strutture sportive cittadine. Il bando è visionabile sul sito comunale. Le domande scadono il 18 settembre alle 14. Si tratta di un avviso pubblico per il «Bando sport 2020» che ha riservato i posti in palestra nelle associazioni sportive selezionate e che hanno partecipato all ' iniziativa. «Le attività sportive si svolgeranno da ottobre a dicembre - spiega l ' assessore comunale a Sport e Turismo Cristian Iaia, promotore dell ' iniziativa -. Questo è un modo per fare recuperare agli utenti il periodo di attività perso durante il lockdown». Tra i requisiti di ammissione, la residenza sul territorio comunale al momento della presentazione della domanda e l ' Isee non superiore a 30mila euro. Il bando è aperto anche ai minorenni e ai diversamente abili, ammessi previa verifica, prima della presentazione della domanda, da parte dell ' interessato presso la Asd/Ssd (associazione sportiva) che offre il corso prescelto, della possibilità tecnica e logistica di praticare la disciplina. L ' acquisizione del certificato medico di idoneità fisica del beneficiario all'attività motoria è a carico dello stesso e dovrà precedere l'iscrizione al corso selezionato. La domanda si può inviare anche tramite posta elettronica certificata (pec) a comune@pec.comune.monopoli.ba.it. Serve anche una copia del documento d ' identità del richiedente. Gli esiti della selezione, gli ammessi e gli eventuali esclusi saranno resi noti con comunicazione sul sito web comunale. A parità di punteggio, viene preferito chi ha presentato prima la domanda. Tra le attività previste, il tennis tavolo, il calcio anche femminile e a 5, la danza di vari generi (compresa la baby dance), fitness, vela (alla Lega navale italiana), pallavolo, pallacanestro, pesistica, pilates, walking, ginnastica posturale, aerobica, taekwondo. Perché «Il bando Sport 2020 promosso dall'amministrazione - spiega l ' assessore Iaia - è sicuramente un provvedimento importante che guarda al benessere dei cittadini e al tempo stesso permette alle tante realtà sportive della città di ripartire con fiducia augurandosi un anno sportivo importante per tutti». [red.cro.]