scarica l'app
MENU
Chiudi
03/09/2020

Acqua, fondi milionari mai disagi restano

Gazzetta del Sud

Dopol' investimento record della Regione si attende ancora il censimento delle condotte
I gravissimi disagi di questi giorni confermano che la reteè sempre più fatiscente
Alfonso Naso Migliora leggermente la situazione dell' erogazioneidrica incittà alleprese da alcuni giorni con una serie di guatia ripetizione che hanno fatto asciugarei rubinetti delle abitazioni con contestuali gravi disagi dei cittadini. Al centro storico il problemaè stato causato da un malfunzionamento di una valvola. La maggiore portata idrica immessa dalla diga sul torrente Menta ha fatto così andare in tilt la condotta comunale cheè scoppiata in più punti. Il danno maggiore nella zona del quartiere di Sant' Anna, peraltro zona di collegamento tra più punti cittadini per la distribuzione idrica. Le rotture di questi giorni della condotta fanno però emergere un' altra questione rimasta in parte irrisolta e in parte avvolta nel silenzio. Stiamo parlando delle ingenti somme messe a disposizione dalla Regione Calabria perl' ingegnerizzazione dellereti idriche di distribuzione urbanae lavori di manutenzione straordinaria ed infrastrutturazione delle reti funzionali al miglioramento della gestione del servizio di distribuzione idricae alla riduzione delle perdite.L' appalto gestito dalla Cittadella per un importo di circa otto milioni di euro prevedeva precise attività: servizi di ispezione perdite;. lavori accessori di manutenzione delle reti di distribuzione idrica; riparazione delle perdite individuate; sostituzione o spostamento delle condotte ammalorate; sostituzioneo installazione di valvolee saracinesche; realizzazione di postazioni di misurae controllo delle portatee delle pressioni; infrastrutturazione necessaria per la distrettualizzazione della rete; realizzazione di nuove condotte funzionali alla distrettualizzazionee al pressure management; installazionee sostituzione di contatori idrici per gli utenti finali; ogni altra attività di manutenzione prevista nel presente capitolatoo negli elaborati progettualieritenuta utilesecondole necessità della stazione appaltante. La procedura era partita sottoi migliori auspici conl' affidamento al colosso" Lotti" tanto che anche il consigliere comunale delegato al servizio idrico Paolo Brunetti dichiarava: «Si tratta di un progetto molto importante, atteso da anni, che ci consentirà di migliorare nel complesso il sistema di distribuzione idrica sul territorio urbano, risolvendo in maniera stabile il problema delle perditeei diversi disservizi che si sono registrati in questi annia causa di una manutenzione che per lungo tempoè risultata scarsao addirittura assente». Ben presto, però, visto che quelle attività dovevano essere concluse in due anni circa, sorsero le prime perplessità sui tempie sui modi. Alla fine dopo un lungo lavoro spesso passato inosservato Palazzo San Giorgio attende di ricevere il censimento esatto di tutta la rete idrica comunale sulla quale nel corso degli anni si sono sovrapposti molti intervento rendendo anche difficoltoso ricostruire com'è adesso tutta la rete comunale in tuttii quartieri cittadini. Sono state individuate alcune zone dove vi erano delle perdite occultee allo stesso sono stati realizzati tratti di nuove condottee nulla di più. Per questo anche la nuova amministrazione si troverà di fronte al problema acqua che attanaglia da sempre la cittàe che solo parzialmenteè stato risolto grazie all' attivazione della diga sul torrente Menta che però non arriva in tutto il territorio urbano. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Non si conoscono i risultati dell'att ivi tà di ingegnerizzazione delle condotte realizzate dalla"L otti"


Foto: Era previsto inoltre un dossier specifico sul servizio ispettivo delle perdite occulte che creano problemi


Foto: L avori La zona del quartiere Sant' Anna oggetto di interventi sulle condotte