scarica l'app
MENU
Chiudi
04/04/2020

Accordo Unione e Provincia per appalti con tempi ridotti

Gazzetta di Modena - D.M.

Il presidente Tomei: «Procedure più snelle ma massima trasparenza e rotazione delle ditte sul territorio modenese frignano
Una buona notizia sul fronte dello snellimento delle prstiche a favorire di interventi pubblici che coinvelgeranno aziende private impegnate in opere al servizio del territtori appenninico.Le procedure d'appalto dell'Unione dei Comuni del Frignano per l'affidamento di opere pubbliche saranno d'ora in poi più rapide e meno costose. Ma il tutto nel rispetto delle procedure e della trasparenza.Questo grazie ad un accordo, approvato dalla Provincia nei giorni scorsi, che consente all'Unione di utilizzare l'Elenco degli operatori economici della Provincia per individuare le ditte da invitare a partecipare alle procedure negoziate, previste dal Codice degli appalti: quelle oltre i 40 mila (al di sotto di questa quota è possibile l'affidamento diretto) e fino a un milione di euro; oltre questo importo le legge prevede una procedura aperta, mentre oltre i cinque milioni e 350 mila euro sono considerate di rilevanza comunitaria e sottoposte a ulteriori regole.«Questa opportunità - commenta soddisfatto per l'intesa raggiunta con l'ente appenninico, Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia - è stata richiesta dall'Unione dei Comuni del Frignano allo scopo di ridurre i tempi di aggiudicazione, ma non solo. Con questo accordo l'ente ottiene anche un sensibile risparmio sui costi di gestione delle gare d'appalto, visto che la tenuta dell'elenco degli operatori non è una procedura semplice, richiede personale qualificato, di cui la Provincia dispone, e implica un lavoro costante di monitoraggio e aggiornamento per coniugare la massima trasparenza con l'esigenza di concludere in modo efficace gli appalti, quindi le opere programmate».L'accordo, infatti, come prevedono il Codice degli appalti e le linee guida dell'Anac, garantisce il principio di trasparenza, concorrenza e rotazione, in modo da assicurare l'effettiva possibilità di partecipazione delle microimprese, piccole e medie imprese. Un rischio escluso per mettere sullo stesso piano tutti i soggetti privati interessati ai bandi della amminstrazione pubblica.L'Unione dei Comuni del Frignano si impegna a pubblicare sul proprio sito istituzionale le informazioni necessarie per consentire alle imprese di presentare domanda di iscrizione all'elenco alla Provincia, impegnandosi ad utilizzarlo in via prioritaria. La Provincia, a sua volta, si impegna a fornire l'elenco sulla base delle qualificazioni richieste in relazione ai lavori, mentre l'Unione curerà inviti e gestione delle gare. Per quanto riguarda i lavori di forestazione, infine, l'Unione si riserva la possibilità di utilizzare l'elenco delle imprese forestali della Regione Emilia Romagna. -- D.M.