scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
20/10/2020

Accordo con gli edili per lanciare l’ecobonus firmata la convenzione tra ance e arte imperia

Il Secolo XIX - m. a.

ImperiaUn accordo per agevolare e sostenere gli interventi sugli edifici di edilizia convenzionata e promuovere il bonus del Decreto rilancio. La firma sulla convenzione - che ha visto protagonisti il presidente di Ance Imperia Enio Marino e l'amministratore unico di Arte Antonio Parolini- è avvenuta nei giorni scorsi. Dopo la conversione in legge del decreto, per gli istituti autonomi case popolari è stata prevista la possibilità di effettuare interventi finalizzati all'efficientamento energetico e sismico con una detrazione fiscale pari al 110% (ecobonus), fino al 30 giugno 2022.Visti i termini ristretti per terminare gli appalti dei lavori, Ance (Associazione costruttori edili) ha messo a disposizione di Arte imprese ed esperienza per riuscire a metetre a frutto queste importanti risorse e intervenire grazie ai bonus sul proprio patrimonio immobiliare. Un elenco di iscritti con le ditte in grado di realizzare gli interventi edilizi che potranno essere scelte dall'istituto mediante le procedure previste dal codice degli appalti e accelerare l'iter degli interventi. «Si tratta di un momento importante per il nostro territorio provinciale - commenta il geometra Marino, presidente di Ance Imperia - E' un'occasione per il settore e per le nostre città. Con la disponibilità delle nostre imprese strutturate, abbiamo come obiettivo quello di contribuire alla riqualificazione di edifici residenziali destinati alle fasce deboli». --m. a.