MENU
Chiudi
07/12/2018

Accoglienza turistica al teatro Lauro Rossi

Corriere Adriatico

Saranno sistemati gli spazi al piano terra, pronta la gara d'appalto
IL SERVIZIO
MACERATA Pronta la gara d'appalto per dare il via alla realizzazione dell'hub di accoglienza turistica nei locali dell'ex farmacia comunale, in piazza della Libertà. È di due giorni fa, infatti, la determina a contrattare del dirigente dell'ufficio Tecnico comunale, l'ingegner Tristano Luchetti, per la rifunzionalizzazione del piano terra del teatro Lauro Rossi. A giorni, dunque, partirà l'appalto dei lavori che, stando al cronoprogramma, nel giro di tredici settimane daranno vita a quello che sarà il fulcro dell'accoglienza turistica in città, ma non solo.
La relazione
Il progetto, a quanto si legge nella relazione tecnica allegata all'atto del dirigente, riguarda lavori di manutenzione straordinaria dei locali situati al piano terra dell'area est dell'immobile, dunque quelli occupati attualmente dall'Accademia di belle arti, con l'obiettivo di dotare il piano terra del Lauro Rossi di ulteriori spazi di incontro per gli spettatori delle manifestazioni che si tengono in teatro, migliorando, al contempo, l'accoglienza e il comfort, con la creazione di un nuovo punto di ristoro, di una nuova biglietteria e di uno spazio espositivo che racconti il significato e la storia dell'orologio astronomico. Lo scopo dell'intervento è quello di sfruttare gli ambienti affacciati su piazza della Libertà come attrattori turistici e di creare, nelle sale retrostanti, una piccola area conferenze e meeting di interesse collettivo. I locali, infatti, avendo un ingresso indipendente rispetto a quello del Lauro Rossi, si prestano a nuove funzionalità, previste dall'intervento. La posizione baricentrica, in piena piazza della Libertà, permetterà non solo di ricevere i visitatori, ma anche di offrire una vetrina sul territorio, grazie a una piccola area di degustazione di prodotti tipici. D'altra parte, gli spazi che non affacciano sulla piazza potranno accogliere eventi per i quali il teatro risulta troppo grande e, dunque, meno adeguato. L'intervento in oggetto, che dovrebbe partire a breve, sarà possibile grazie a un finanziamento di 200.000 euro della Regione Marche, nell'ambito del Por- Fesr. Il progetto regionale La musica e lo spettacolo dal vivo ha visto la proposta, da parte del Comune di Macerata, della Valorizzazione della tradizione lirica marchigiana presso lo Sferisterio e i beni monumentali a esso collegati.
La decisione
Il teatro Lauro Rossi, dunque, rientra a pieno titolo in tale ambito e proprio in quei locali è stato deciso di dare spazio all'hub di accoglienza turistica, ma anche a un nuovo spazio di incontro, di organizzazione di eventi, una vetrina che dia risalto e risonanza alle eccellenze, musicali, teatrali o enogastronomiche, che caratterizzano il territorio maceratese, proprio nello spirito della nuova gestione di Macerata Musei da parte di Sistema Museo e Meridiana. Gli altri due rami del progetto, all'interno del quale rientra la rifunzionalizzazione della ex farmacia comunale, prevedono di completare l'allestimento dell'infopoint allo Sferisterio, degli spazi espositivi, della segnaletica e della sala interattiva-multimediale per la conoscenza della storia dello Sferisterio e del Macerata Opera Festival e di dotare la biblioteca Mozzi Borgetti di allestimenti tecnologici e funzionali per convegni, mediateca per giovani e ricerca documentale.
Nicola Paciarelli
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore