scarica l'app
MENU
Chiudi
20/05/2020

Accoglienza migranti La Prefettura avvia nuovo bando di gara

La Nuova Ferrara

Nei mesi scorsi poche offerte e selezione quasi deserta Ora richiesti 750 posti nel Ferrarese e cambiano i rimborsi In tutta la provincia
I bandi precedenti per l'accoglienza migranti nel Ferrarese erano andati quasi deserti: solo una coop veneta e la Caritas avevano partecipato. Pochi, troppo pochi per ospitare i richiedenti asilo nel Ferrarese. E adesso la Prefettura di Ferrara ci riprova, avviando una nuova gara per l'affidamento del servizio di accoglienza migranti in provincia. Rimborsi ridotti, gara desertaUna ulteriore gara perchè come dicevamo nei mesi scorsi scarsa era stata la partecipazione delle associazioni che hanno sempre gestito i progetti nel Ferrarese per motivi economici, visti i rimborsi ridotti. Per questo motivo, la Prefettura non potendo contare su e un sufficiente numero di posti di accoglienza - modalità volute dal Ministero interni - ora bandisce la nuova gara: previsti 500 posti in centri di singole unità abitative e 250 posti in strutture più grandi, con capienza fino a 50 posti. La differenza tra il prima e adesso è il ricalcolo dei rimborsi, sulla base di un parere dell'Autorità Nazionale Anticorruzione.Cambiano le cifre, ma assai di poco: per i centri di accoglienza straordinari in singole unità abitative, il rimborso per ospite, al giorno, passa da 18 euro, come previsto dal vecchio decreto ministeriale, a 19.05 euro; per i centri più grandi, invece, l'importo cambia da 23 euro a 23,90. A questi importi vanno aggiunti quelli invariati dei "kit" forniti al primo ingresso (150 euro) e pocket money e scheda telefonica (rispettivamente 2,50 euro al giorno e 5 euro una tantum). Cifre ricalcolateCifre che, sulla base degli indici Istat - informa la Prefettura - hanno tenuto conto del maggiore importo per affitti di immobili e utenze nella nostra regione rispetto alla media nazionale. E ancora maggiori oneri per il personale visto il nuovo contratto collettivo nazionale dei lavoratori delle cooperative sociali. Per quanto riguarda la partecipazione alla gara, la scadenza per la presentazione delle offerte è prevista per il prossimo 25 giugno. La documentazione della gara, che si svolgerà con modalità telematiche come previsto dalla vigente normativa sugli appalti, è disponibile sul sito della Prefettura di Ferrara. --© RIPRODUZIONE RISERVATA