scarica l'app
MENU
Chiudi
20/11/2020

A San Damiano nasce una “vetrina” per fare lo shopping online in paese

La Stampa - MAURIZIO SALA

gruppo su una pagina social
Bandi del Comune per aiutare commercianti e artigiani a sostenere i costi fissi e l'Imu
SAN DAMIANO La vetrina è virtuale ma le offerte e i servizi sono reali allo «Shopping in corso... a San Damiano». Questo il nome del gruppo pubblico Facebook che veleggia verso le 900 adesioni tra attività ed esercizi commerciali e potenziali clienti. Obiettivo dei primi stare vicini ai secondi pur dovendo restare distanzi se non addirittura a serranda calata. Il settore si è mobilitato al fine di «rimanere in contatto coi clienti, scambiarsi prodotti e clienti che possono visionare le offerte. Qualcuno teme l'on-line ma credo che dobbiamo provare a costruire un rapporto differente e capire che in rete non vanno solo le grandi catene, ma pure il negozio di fiducia» spiegano da San Damiano. È una delle iniziative con cui la capitale delle Colline Alfieri si è attivata per fronteggiare a livello sociale ed economico il Covid-19. Intanto mercoledì 25 novembre andranno in scadenza due nuovi bandi sull'Imu. Altri bonus per persone fisiche e società a fondo perduto, riferendosi alla locazione di unità a uso commerciale ed abitativo. «Tutte le domande verranno raccolte con riserva, in attesa di stanziare ulteriori fondi oltre i 15 mila euro già disposti, e se accolte consentiranno la concessione a fondo perduto pari al 50% dell'acconto Imu (se la riduzione o esenzione canone ha riguardato un solo mese) o del 100% in caso di più mensilità ridotte o azzerate» precisano in Comune. I due bandi fanno seguito uno precedente che aveva visto arrivare 75 domande, finalizzato a risarcire le attività economiche per i costi fissi (affitto, luce, riscaldamento) nei mesi più difficili dell'epidemia. Infine in tema di commercio la vice sindaca Elisa Bolle ha annunciato la collaborazione col portale AstiGov «per catalogazione di tutte le attività che fanno consegne a domicilio ed asporto, non solo alimentari. Sono stati inseriti così anche gli ambulanti di San Damiano, con la speranza di dare loro respiro e avvicinarli all'utenza». Bando per i disabili Tra le altre iniziative vi è un bando, in scadenza quest'oggi giovedì, che ha messo sul piatto 40 mila euro a sostegno dei cittadini portatori di handicap under 65, che a seguito dell'emergenza hanno subito una riduzione di servizi socio-sanitari, riabilitativi ed educativi. «Il bando è stato studiato col Cogesa per le esigenze di diverse famiglie colpite dalla riduzione di servizi del Centro diurno. Sono state raccolte le diverse esigenze e studiato il sistema per queste famiglie assai danneggiate. La somma è di mille euro a famiglia» spiega Martina Guelfo, consigliera con delega a Servizi sociali. «Mi spiace che in Consiglio la minoranza si sia astenuta su questo bando che riteniamo strategico ci aspettavamo una maggiore sensibilità» aggiunge il sindaco Davide Migliasso.- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Foto: Una veduta del centro di San Damiano con i suoi portici