scarica l'app Telemat
MENU
Chiudi
05/06/2021

A gara nuova concessione per ombrelloni Vince il progetto, non l’offerta economica

Il Tirreno - Giovanna Mezzana

A sud del bagno Kursaal, il Comune individua un tratto di arenile demaniale da mettere sul mercato: come farsi avanti
Giovanna Mezzanagrosseto. C'è un bando di gara innovativo e assai interessante per l'imprenditoria del mare che è stato pubblicato di recente all'ambo pretorio del Comune. L'Amministrazione civica "mette sul mercato" una porzione di arenile di Marina di Grosseto: chi se la aggiudica potrà poggiare su di essa ombrelloni e sedie a sdraio, cioè potrà esercitare attività connesse alla balneazione. La concessione demaniale marittima sarà rilasciata per un periodo che oscilla da un minimo di sei a un massimo di dodici anni. Insomma, non significa che a Marina aprirà un nuovo bagnetto - non ci sono immobili o strutture su quel tratto di spiaggia (almeno per ora) - ma è un'opportunità che può destare (almeno potenzialmente) molto interesse. dove e cosaLa quota di spiaggia messa a bando ha 20 metri lineari di fronte mare e 23 metri lineari sul lato monte: ha una superficie di circa 2. 365 metri quadrati, ed è a sud del bagno Kursaal; il bando prevede anche la possibilità di costruire per una superficie utile lorda (Sul) di 60 metri quadrati. A chi vince la gara il Comune rilascia una concessione demaniale marittima che avrà la durata minima di sei anni e la durata massima di 12 che decorreranno dall'anno successivo a quello di assegnazione. La durata della concessione sarà determinata in base all'entità dell'investimento complessivo e al suo prevedibile tempo di ammortamento, si legge nel bando. chi può partecipareL'avviso è rivolto a imprenditori singoli e società anche cooperative; consorzi; raggruppamenti temporanei; aggregazioni tra imprese. Il canone complessivo dovuto è di 3.070 euro. Per partecipare alla procedura, i concorrenti devono prestare una garanzia di 737 euro con validità di almeno 180 giorni dalla presentazione della domanda. Gli aspiranti balneari dovranno presentare domanda e progetto all'ufficio protocollo del Comune entro le 12 dell'8 luglio. i criteriUno degli aspetti più innovativi del bando riguarda i criteri con cui verranno attribuiti punti ai progetti presentati: «Il punteggio spiega l'assessore al demanio comunale Riccardo Megale - è assegnato non sulla base dell'offerta economica ma sulla qualità del progetto; la commissione valorizzerà quelle proposte che prevedono effetti benefici per la comunità: come ripulire un'area demaniale, mantenere una duna o il sottobosco di una tratto della pineta». Il Comune aveva aperto un bando simile nel 2017 per una quota di spiaggia nei pressi del Cielo Verde che prevedeva la ripulitura di un tratto della pineta del Tombolo: allora non andò in porto ma oggi il quadro potrebbe essere cambiato. Tale operazione «venne preannunciata - spiega ancora Megale - in una delibera di giunta dell'aprile 2020; ciò che l'Unione Europea ha sempre contestato è il rilascio delle concessioni ai medesimi operatori perché il mercato è saturo: con questo bando e con quello che mette a gara una porzione accanto al bagno Moreno dimostriamo che non è così». --© RIPRODUZIONE RISERVATA