scarica l'app
MENU
Chiudi
14/04/2020

7I sindaci di Ascoli, San Benedetto e Montalto han…

Corriere Adriatico

7I sindaci di Ascoli, San Benedetto e Montalto hanno chiesto all'Anci Marche di farsi portavoce presso Regione e govermno e sollecitare gli anticipi sulla Pac per le imprese del settore agricolo, ma anche stimolare l'erogazione di contributi per imprese e attività inerenti i settori del turismo, del commercio e della pesca. «Bisogna innalzare la soglia per l'affidamento diretto delle gare semplificate dagli attuali 40mila euro fino a 100mila euro - chiedono Fioravanti, Piunti e Matricardi - prevedendo la nomina di un commissario straordinario anche il sindaco stesso per le gare superiori al milione di euro. È fondamentale riattivare tempestivamente tutti i cantieri pubblici e privati relativi al terremoto, con una modifica al codice degli appalti che permetta una deroga per tutte le procedure relative all'adeguamento sismico degli istituti scolastici». Infine i tre sindaci chiedono di mantenere tutte le strutture ospedaliere attualmente presenti nella provincia. «L'emergenza sanitaria legata al Coronavirus - concludono - semmai ce ne fosse bisogno, ha evidenziato come nella nostra regione sia fondamentale non solo la permanenza di tutte le strutture ospedaliere, ma anche il loro rafforzamento e miglioramento. Solo così sarà possibile garantire la tutela e la salvaguardia della salute di tutti i nostri cittadini. A queste proposte speriamo sia riservata massima attenzione».
© RIPRODUZIONE RISERVATA