MENU
Chiudi
07/08/2018

�? polemica sul porta a porta «Senza norme, niente sanzioni»

Unione Sarda - Marcello Zasso

Igiene urbana L'opposizione all'attacco: il regolamento non è ancora pronto
«Non abbiamo ancora il regolamento del porta a porta e senza di quello non ci possono essere neanche le sanzioni», attaccano dall'opposizione. Il bando di igiene urbana è partito un anno fa, ma il regolamento del Comune non è ancora pronto. «C'era qualche punto da rivedere, in collaborazione con la Polizia municipale, e abbiamo rimandato l'esame definitivo a settembre», spiega la presidente della commissione Politiche per il decoro urbano Monia Matta. Questa iniziale è una prima fase di assestamento col porta a porta, ci sono errori e punti deboli da parte dell'amministrazione e ci sono comportamenti sbagliati da parte dei cagliaritani. Servirà ancora qualche mese perché tutto entri a regime o, almeno, la situazione migliori. Ma ancora non c'è un regolamento approvato dal Consiglio comunale che fissi tutti i paletti. L'ATTACCO DI ONNIS «Nonostante il bando sia partito da un anno, a maggio in commissione il comandante dei vigili urbani si era lamentato perché era la prima volta che vedeva questo regolamento e non gli andava bene», spiega Raffaele Onnis dei Riformatori. «Ora capisco perché il sindaco disse: Nel primo periodo non sanzioneremo - continua - è ovvio, purtroppo: non c'è il regolamento e non si possono fare le sanzioni». L'esponente dei Riformatori contesta i tempi seguiti da Giunta e maggioranza su porta a porta e pulizia delle strade. «Il regolamento e tutto il resto andavano fatti prima dell'entrata in vigore del servizio, ma non è avvenuto - attacca - hanno anche mandato mail a tutti i consiglieri per chiedere suggerimenti, ma hanno ribaltato la tabella di marcia: si sarebbero dovuti muovere prima che partisse il servizio». MANNINO SI LAMENTA Questo ribaltamento non piace neanche a Pierluigi Mannino. «Questa maggioranza parte dal tetto e poi arriva alle fondamenta, navigando a vista ci si accorge solo a posteriori dei problemi - commenta l'esponente dei #cagliari16 - prima si fa il regolamento, poi si parte col bando. Ora abbiamo un mix tra il vecchio regolamento adattato a questa nuova realtà: non sarebbe dovuta essere questa la strada da seguire. Infatti ora il regolamento è ancora all'esame della commissione che si occupa dell'Igiene urbana». LA DIFESA DI MATTA «Le regole fissate dal bando sono regolarmente in vigore, non è vero che senza il regolamento c'è l'anarchia - replica Monia Matta, presidente della commissione Igiene del suolo - ci sono ancora aspetti da chiarire, per questo abbiamo deciso di prendere altro tempo ma l'esame del regolamento sarà il primissimo impegno della commissione all'inizio di settembre» Marcello Zasso

Richiedi una prova gratuita

Compila il form per ricevere gratis e senza impegno tutte le gare profilate per il tuo settore